Il settore europeo dei prestiti FinTech vale 9,6 miliardi di dollari nel 2020

Secondo le stime diffuse da Finanso.se, con 796 milioni di dollari di transazioni effettuate nel 2020, l’Italia è il terzo Paese per i prestiti FinTech dopo Inghilterra e Svizzera.

Il settore europeo dei prestiti FinTech vale 9,6 miliardi di dollari nel 2020

Secondo i dati raccolti da Finanso.se, l’industria europea dei prestiti FinTech, o prestiti alternativi, dovrebbe raggiungere quest’anno un valore di transazione di 9,6 miliardi di dollari, con una crescita del 10% su base annua.

Servizi di prestito innovativi, come il Social Lending e il P2P, stanno diventando sempre più popolari in molti paesi europei. Con lo sviluppo della tecnologia finanziaria, negli ultimi anni si è assistito ad un numero crescente di clienti commerciali e privati che utilizzano questi servizi finanziari digitali.

Il crowdlending genera quasi il 70% del totale delle transazioni

Dopo la crisi finanziaria, molte banche tradizionali sono diventate piuttosto restrittive nell’approvare i prestiti, soprattutto in alcuni paesi europei, sia per le imprese, sia per i privati. Questo, ha creato spazio per le piattaforme di prestito alternative, che hanno collegato chi chiede un finanziamento direttamente ai finanziatori, eliminando le banche dalla formula.

Le piattaforme di prestito utilizzano sofisticati algoritmi informatici per prendere decisioni di prestito, fornire prestiti rapidi e tassi più bassi. Gli investitori, d’altra parte, hanno la possibilità di investire facilmente in prestiti al di fuori dei loro paesi, con rendimenti interessanti.

Un settore in rapida crescita

Nel 2017, il mercato europeo dei prestiti FinTech ha raggiunto un valore di 6,3 miliardi di dollari, come emerso dal report Alternative Lending Market Outlook di Statista. Alla fine del 2018, il valore di mercato è aumentato del 20% e ha raggiunto un valore di 7,5 miliardi di dollari.

La tendenza al rialzo è proseguita nei successivi dodici mesi con l’intero mercato che ha raggiunto un valore di 8,7 miliardi di dollari. Le statistiche indicano che il settore europeo dei prestiti FinTech dovrebbe mostrare un tasso di crescita annuale del 3% tra il 2020 e il 2023, con un valore delle transazioni pari a 10,5 miliardi di dollari nei prossimi tre anni.

Il settore P2P per il business

Il segmento più grande del mercato dei prestiti FinTech è quello del Crowdlending o del Peer-to-Peer business lending. Nel 2017, i prestiti peer-to-peer europei nel settore delle imprese hanno raggiunto un valore di 3,6 miliardi di dollari. Negli ultimi tre anni, il valore di mercato dei prestiti Crowdlending è aumentato di oltre il 75% e nel 2020 ha raggiunto un valore di transazione di 6,5 miliardi di dollari.

Le statistiche mostrano che questo importo crescerà fino a quasi 7,2 miliardi di dollari nei prossimi tre anni. Si prevede che i prestiti Peer-to-Peer consumer raggiungeranno nel 2020 un valore di 3,1 miliardi di dollari, due volte meno rispetto ai prestiti alle imprese.

Previsti 1,3 milioni di prestiti europei FinTech entro il 2023

Sebbene i prestiti alle imprese Peer-to-Peer rappresentino il segmento di mercato leader, le statistiche indicano un numero molto più elevato di prestiti ai consumatori Peer-to-Peer in Europa. Nel 2017, nel segmento i prestiti alternativi finanziati con successo per i consumatori, sono stati oltre 911.000. I prestiti Peer-to-Peer alle imprese hanno superato di poco le 63.000 unità, ovvero 14 volte in meno rispetto ai prestiti consumer.

Negli ultimi tre anni, i prestiti al consumatore e i prestiti alternativi alle imprese sono saliti rispettivamente a 1 milione e a 75.900 unità. Il finanziamento medio per prestito nel segmento Crowdlending dovrebbe raggiungere quest’anno 86.185 dollari. L’indagine di Statista indica che il numero totale di prestiti europei FinTech ammonterà a oltre 1,3 milioni entro il 2023.

L’Italia è il terzo Paese per i prestiti FinTech

A livello geografico, il Regno Unito rappresenta il principale mercato europeo di prestiti FinTech, e il terzo più grande a livello globale. Secondo le statistiche, il valore totale dei prestiti FinTech del Regno Unito dovrebbe raggiungere quest’anno un picco di 4,8 miliardi di dollari.

Si è classificata al secondo posto la Svizzera, con 1,4 miliardi di dollari di transazioni nel 2020 e una crescita del 27,4% su base annua. Con un valore di 796 milioni di dollari di transazioni nel 2020, invece, l’Italia si è posizionata al terzo posto tra i mercati di prestito FinTech in Europa.

Nei prossimi anni, oltre alla Svizzera, si prevede che Danimarca e Spagna registreranno i tassi di crescita più elevati, con un aumento rispettivamente del 23,7% e del 22,9% su base annua.

Iscriviti alla newsletter Fintech per ricevere le news su Fintech

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories