Scuola, assunzioni precari per 112mila posti: come funzionano le immissioni in ruolo?

Teresa Maddonni

19 Luglio 2021 - 11:58

condividi

Scuola: per le prossime assunzioni di insegnanti precari il Mef ha autorizzato oltre 112mila posti richiesti dal Miur. Ecco come funzionano le immissioni in ruolo 2021-2022 con Istanze online.

Scuola, assunzioni precari per 112mila posti: come funzionano le immissioni in ruolo?

Scuola: le assunzioni degli insegnanti precari sono state autorizzate per oltre 112mila posti dal ministero dell’Economia e delle Finanze. Ma come funzionano le immissioni in ruolo?

Nel mondo della scuola regna l’incertezza e la confusione con le novità su concorsi e assunzioni di insegnanti con il decreto Sostegni bis in fase di conversione in legge e il nuovo concorso straordinario previsto da un emendamento approvato.

Le 112.473 assunzioni d’insegnanti precari autorizzate dal Mef costituiscono le immissioni in ruolo che andranno a coprire in parte l’anno scolastico 2021-2022. Si tratta di immissioni in ruolo che avverranno con varie modalità. Vediamo come funzionano.

Scuola, assunzioni precari per 112mila posti

Per la scuola del prossimo anno scolastico il Mef ha autorizzato 112.473 posti che verranno coperti con le assunzioni di precari.

Le nuove immissioni in ruolo prevedono una procedura di tre fasi: una ordinaria, una straordinaria e un nuovo concorso straordinario che tuttavia andrà a coprire la parte dei posti non assegnati e che deve essere, stando alle anticipazioni della legge di conversione del decreto Sostegni bis, espletato entro il 31 dicembre 2021.

Secondo le prime anticipazioni infatti, gli oltre 112mila posti sono assegnati per le assunzioni di precari da Graduatorie a esaurimento GaE e Graduatorie di Merito dei vecchi concorsi (GM).

Successivamente subentra il concorso scuola straordinario senza contare che, oltre al concorso ordinario STEM per oltre 6mila posti già autorizzati e previsti in precedenza vi saranno anche le altre procedure ordinarie per altre classi di concorso.

Molte delle assunzioni di insegnanti precari potrebbero non trovare compimento nel 2021/2022 e riguardare quindi anche il prossimo anno scolastico.

Assunzioni insegnanti precari: come funzionano le immissioni in ruolo

Per le assunzioni di insegnanti precari vediamo come funzionano le immissioni in ruolo per i 112mila posti e più autorizzati dal Mef. Per le immissioni in ruolo si prevede che:

  • il 50% dei posti venga coperto dalle GaE;
  • un altro 50% arriva dalle Graduatorie di Merito di precedenti concorsi (2016 e 2018);
  • per i posti residui si attiva la procedura straordinaria dalle GPS di prima fascia.

Anche dopo questa procedura potrebbero tuttavia residuare cattedre vuote e quindi si procede alle assunzioni con il nuovo concorso straordinario previsto dal decreto Sostegni bis in fase di conversione.

Le immissioni in ruolo degli insegnanti precari con le nuove assunzioni a partire dal prossimo anno scolastico avverranno con la procedura telematica tramite Istanze Online.

L’accesso deve avvenire per i nuovi utenti necessariamente con SPID (e vecchie credenziali, per chi le ha, sono valide fino al prossimo 30 settembre).

In attesa della procedura online occorrerà monitorare le pagine web degli Uffici scolastici regionali per i turni di assunzione.

Iscriviti a Money.it