Saturimetro gratis in farmacia: chi può richiederlo e perché è importante

Antonio Cosenza

10 Gennaio 2021 - 18:45

10 Gennaio 2021 - 20:20

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Saturimetro distribuito gratis in farmacia: ecco chi può farne richiesta grazie all’iniziativa della Società italiana di pneumologia in collaborazione con Federfarma.

Saturimetro gratis in farmacia: chi può richiederlo e perché è importante

Covid: bella iniziativa della Società italiana di pneumologia in collaborazione con Federfarma: a partire da domani verranno distribuiti 30 mila saturimetri gratis ai cittadini.

L’annuncio l’ha dato Luca Richeldi, presidente della Società italiana di pneumologia e componente del Comitato Tecnico Scientifico, all’ANSA, spiegando i dettagli di questa interessante iniziativa con la quale si punta a prevenire le complicazioni gravi legate al Covid.

Il saturimetro, infatti, è uno strumento tanto poco conosciuto prima dello scoppio della pandemia - quando d’altronde non capivamo neppure l’importanza di dispositivi di sicurezza come le mascherine - quanto si è rivelato importante in questo periodo in quanto permette di capire se ci sono complicazioni a livello respiratorio che potrebbero richiedere l’intervento del personale specializzato.

Ed è per questo motivo che l’iniziativa raccontata da Richeldi merita spazio: grazie alla collaborazione di Federfarma, infatti, già dalla giornata di lunedì 11 gennaio saranno distribuiti gratuitamente in circa 1.200 farmacie dei saturimetri, e a farne richiesta potranno essere tutti quei nuclei familiari all’interno dei quali ci sono persone affette da patologie respiratorie.

Saturimetro distribuito gratis in farmacia: perché è importante

Chi soffre di patologie respiratorie è più esposto ai rischi legati al contagio da Covid. Per questi la prevenzione è fondamentale ed è per questo che è consigliato avere sempre in casa un saturimetro per accertare se ci sono complicazioni.

Il saturimetro, infatti, è un piccolo apparecchio utile a rilevare la quantità di ossigeno nel sangue. La saturimetria - ossia l’ossigenazione del sangue - è un parametro di riferimento per monitorare lo stato di avanzamento del Covid.

Tra le complicazioni del Covid, infatti, ci sono le difficoltà respiratorie e nei casi più seri la malattia potrebbe portare anche ad una polmonite interstiziale, con un’infezione che può coinvolgere gli alveoli polmonari (dove appunto avvengono gli scambi gassosi tra aria e sangue). Compromettendo il funzionamento di questi alveoli, potrebbe derivarne un calo nella percentuale di ossigeno che si lega all’emoglobina, con un calo quindi di apporto di ossigeno ad organi e tessuti.

Perché è importante il saturimetro? Il test - che si applica all’estremità di un dito come fosse una molletta - riporta un valore percentuale dell’emoglobina legata all’ossigeno. In condizioni normali il valore del paziente dovrebbe attestarsi tra il 98 e il 100%, mentre un livello inferiore al 94% rappresenta un segnale clinico importante che non va assolutamente sottovalutato. In tal caso, quindi, bisognerebbe immediatamente consultare il proprio medico per valutare se esistono le condizioni per un controllo in ospedale.

Saturimetro distribuito gratis in farmacia: chi può richiederlo

Per questo motivo è importante avere un saturimetro in casa qualora ci siano persone con malattie croniche dell’apparato respiratorio, ma anche in presenza di altre persone che per un fattore di età - o comunque per malattie pregresse - sono più esposte al rischio legato al contagio.

Va detto che il saturimetro si può facilmente acquistare anche da Amazon, come pure in farmacia.

Ma come spiegato da Luca Richeldi all’ANSA, a partire da domani le famiglie dove all’interno vi sia almeno un membro affetto da patologie respiratorie potranno andare in farmacia e richiedere gratuitamente un saturimetro. Attenzione: sono solamente 1.200 le farmacie che hanno aderito all’iniziativa, mentre i saturimetri a disposizione sono solamente 30 mila.

In ogni caso si ricorda che per chi ne avesse necessità ci sarà la possibilità di recarsi direttamente in farmacia per un test gratuito del livello di ossigenonel sangue.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories