Samsung Galaxy S7, la novità che potrebbe deludere gli italiani

Samsung Galaxy S7: nuove anticipazioni sulle caratteristiche dello smartphone più atteso del 2016. Delusione in arrivo per gli italiani?

Novità importante per tutti gli appassionati di smartphone: il Samsung Galaxy S7 potrebbe uscire in quattro versioni differenti.

Questa anticipazione è stata svelata dal sito SamMobile che è molto informato sulle novità in casa Samsung. La caratteristica che dovrebbe distinguere questi modelli di Samsung Galaxy S7 è il SoC (sistema su circuito integrato), che potrebbe essere differente a seconda del modello.

Quest’anno, per le due versioni di Samsung Galaxy S6 (la standard e la Edge) l’azienda sudcoreana ha scelto di utilizzare come motore principale i chip Exynos 7420, di cui ne è proprietaria. Questa scelta non è stata apprezzata da tutti gli utenti, in quanto ha portato all’esclusione dei SoC Qualcoom che molti ritengono migliori degli Exynos. La Samsung, però, potrebbe tornare sui suoi passi con l’uscita dei nuovi Samsung Galaxy S7, vediamo perché.

Samsung Galaxy S7: ritorna il SoC Qualcoom?

La Samsung starebbe riflettendo sulla possibilità di produrre quattro versioni del Samsung Galaxy S7 e di raggrupparle in due categorie differenti. Una dovrebbe comprendere il Samsung Galaxy S7 normale e Edge con un chip Exynos 8 Octa 889, mentre nell’altra ci sarebbero gli stessi modelli di Samsung Galaxy S7 ma con il chip Snapdragon 820, prodotto dalla Qualcoom.

Infatti, i vertici dell’azienda sudcoreana sarebbero rimasti colpiti dal nuovo chip Snapdragon 820, presentato recentemente dall’azienda statunitense Qualcoom, così avrebbero deciso di integrarlo nel nuovo Samsung Galaxy S7.

La Samsung potrebbe applicare una suddivisione molto accurata dei nuovi modelli di Samsung Galaxy S7 che verrebbero rinominati in maniera differente secondo il mercato e gli operatori telefonici a cui sono destinati. Nel dettaglio, SamMobile ipotizza questa suddivizione:

  • Samsung Galaxy S7 con SoC Snapdragon 820: Sm-G9300 e la Sm-G9350 per la Cina, Sm-G930V ed Sm-G935V per Verizon (USA), Sm-G930P ed Sm-G935P per Sprint (USA) e Sm-G930R4 ed Sm-G935R4 per Us Cellular;
  • Samsung Galaxy S7 con SoC Exynos 8: Sm-G930F ed Sm-G935F per il mercato internazionale, Sm-G930T Sm-G935T per T-Mobile, Sm-G930A e Sm-G935A per At&T,Sm-G930W8, Sm-G935W8 per il Canada.

Leggendo questa suddivisione possiamo notare che la novità più importante del nuovo Samsung Galaxy S7 non riguarderà il mercato italiano, poiché per il nostro Paese sarà disponibile solamente lo smartphone con il chip Exynos 8. Al momento si tratta ancora di anticipazioni, ma se questa notizia verrà confermata siamo sicuri che gli utenti italiani non saranno molto entusiasti.

Samsung Galaxy S7: perchè il ritorno a Qualcoom?

La Samsung si sarebbe convinta a tornare al SoC Qualcoom dopo aver visto le caratteristiche del nuovo Snapdragon 820. Infatti, questo è un SoC in grado di raggiungere delle prestazioni molto elevate, grazie al processore Arm a 64 bit con quattro core Kryo e all’unità grafica rinnovata Gpu Adreno 530.

Nel dettaglio, secondo i vertici della Quacoom, il nuovo Snapdragon 820 è il 40% più veloce del modello precedente e consuma il 15% in meno di batteria.

Il chip permette di raggiungere anche delle velocità elevate durante la navigazione Internet, poiché è integrato con un modem Lte X12 che può toccare i 600 Mbps in download e i 150 Mbps in upload con switch automatico tra rete 4G e Wi-Fi.

Iscriviti alla newsletter Tecnologia

Argomenti:

Smartphone

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.