SNB: taglia le previsioni di crescita e annuncia un profondo calo dei prezzi, sale il franco svizzero

Flavia Provenzani

19 Marzo 2015 - 10:44

condividi

La Swiss National Bank taglia le previsioni sulla crescita e si aspetta un profondo calo dei prezzi quest’anno. Tassi di interesse invariati a -0.75%. La banca interverrà ancora sul mercato dei cambi, se necessario

SNB: taglia le previsioni di crescita e annuncia un profondo calo dei prezzi, sale il franco svizzero

La Swiss National Bank taglia le sue previsioni di crescita e si aspetta un profondo calo dei prezzi quest’anno, come pubblica nelle sue prime previsioni dopo la caduta del peg sul cambio euro franco svizzero EUR/CHF.

La banca centrale ha mantenuto il tasso sui depositi a meno 0,75 per cento, dicendo che il franco continua ad sopravvalutato e che interverrà sui mercati valutari, se necessario.

Nella sua dichiarazione di politica monetaria di giovedì mattina, prevede una crescita di poco meno dell’1 per cento, la metà rispetto al ritmo di tre mesi fa, e ha riferito che i prezzi al consumo scenderanno dell’1,1 per cento.

L’economia svizzera ha dovuto misurarsi con l’evento choc dello scorso 15 gennaio, quando la banca centrale ha abbandonato il suo peg sul franco a 1,20 per euro, aumentando invece il carico sui depositi a vista. La mossa ha mandato il franco alle stelle mentre il mercato azionario è caduto, innescando perdite tra le società finanziarie e sollevando lo spettro di una recessione economica.

«La SNB continuerà a tenere conto della situazione dei tassi di cambio e il loro impatto sugli sviluppi dell’inflazione ed economici nell’organizzare la politica monetaria»

ha detto la banca centrale.

«La banca rimarrà quindi attiva sul mercato dei cambi, se necessario.»

Dall’inizio di febbraio, il franco è stato scambiato a meno di 1,04 per euro, anche se la Banca centrale europea ha intrapreso il suo pianto di quantitative easing. Il franco si è apprezzato dopo l’annuncio di oggi, scambiato a 1,05711 per euro alle 09:43 a Zurigo.

La SNB maniente inoltre il range per il Libor a tre mesi tra meno 1,25 per cento e meno 0,25 per cento.

Nonostante la SNB abbia più volte detto di essere pronta ad intervenire, se necessario, anche dopo aver abbandonato il tasso minimo di cambio, i depositi a vista - il denaro che le banche commerciali tengono presso altre banche centrali - sono diminuiti dall’inizio di febbraio, segno dell’assenza di una grande attività sul mercato.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.