Roma, vietato vendere e bere alcol dopo le 18: la nuova ordinanza

Fiammetta Rubini

02/07/2021

02/07/2021 - 17:21

condividi

Il provvedimento anti-movida anti-contagio resterà in vigore per tutta l’estate fino a metà settembre. Ecco quando e dove è vietato vendere, bere e fare l’asporto di alcolici a Roma.

Roma, vietato vendere e bere alcol dopo le 18: la nuova ordinanza

Vietato vendere alcolici, consumarli per strada o comprarli da asporto dopo una certa ora a Roma. Mentre dilaga la variante Delta e in vista della partita di Euro 2020 Inghilterra-Ucraina, nella Capitale torna il “coprifuoco” sulla vendita e il consumo di alcol.

Per mettere un freno alla movida selvaggia e contrastare i contagi connessi alla variante Delta, la sindaca Virginia Raggi ha firmato una nuova ordinanza restrittiva anti-alcol e anti-vetro che resterà in vigore fino al 15 settembre. Ecco cosa prevede.

Roma, stop vendita alcolici dopo le 18

L’ordinanza n. 115 del 30 giugno 2021 firmata dalla Raggi stabilisce il divieto di vendita di bevande alcoliche da parte dei negozi di vicinato e nei distributori automatici dalle 18 alle 7 del mattino.

Sempre dalle 18 non si possono consumare alcolici e superalcolici in contenitori di vetro nelle strade pubbliche o aperte al pubblico transito e nelle aree verdi non recintate.

Vietato l’asporto dalle 20

Inoltre, dalle 20 alle 7 del giorno successivo è vietato l’asporto di bevande alcoliche e superalcoliche in bicchieri e bottiglie di vetro da locali, negozi e qualsiasi attività di somministrazione di cibo e bevande.

Il provvedimento ha lo scopo di contrastare gli episodi di movida selvaggia e gli assembramenti notturni che si sono verificati con l’addio al coprifuoco e l’allentamento delle restrizioni anti coronavirus. “Dobbiamo continuare a mantenere alta la guardia per la tutela di tutti”, dichiara la sindaca Virginia Raggi. “Non dobbiamo pensare che il pericolo del contagio sia scampato ma, nello stesso tempo, Roma ha bisogno di tornare alla normalità per garantire il sostegno e il rilancio delle attività produttive e turistiche. Per questo abbiamo raccolto le istanze che arrivano da più parti, per dare un segnale netto di contrasto di fenomeni che mettono in pericolo i cittadini e gli operatori nelle zone più frequentate dai giovani. La nuova ordinanza che abbiamo predisposto vuole essere un giusto compromesso per vivere la città in modo più sicuro”, aggiunge l’assessore allo Sviluppo Economico e Lavoro, Andrea Coia.
 

Stretta sui controlli a Roma per Euro 2020

Alla luce dell’allarme variante Delta, Roma ha annunciato controlli rafforzati negli aeroporti e nelle stazioni ferroviarie per monitorare l’arrivo dei tifosi inglesi per il match Ucraina-Inghilterra di sabato 3 luglio all’Olimpico, ma non solo. Occhi puntati sulla zona dello stadio, le fan zone in centro e i luoghi della movida e delle principali attrazioni della città.

Gli accertamenti riguarderanno in particolare eventuali tifosi che arrivano dalla Gran Bretagna e il rispetto della quarantena di 5 giorni.

Il Dipartimento di Pubblica Sicurezza ha adottato uno speciale protocollo connesso al contenimento dell’emergenza pandemica. È stata bloccata la vendita e la trasferibilità dei biglietti e annullata la validità dei ticket venduti ai residenti nel Regno Unito.

Argomenti

# Roma

Iscriviti a Money.it