As Roma in vendita a Dan Friedkin? Cosa può cambiare

La As Roma ha dato mandato a Goldman Sachs di cercare possibili investitori per il club capitolino: il miliardario americano Dan Friedkin sarebbe pronto a entrare in società, con il suo ingresso che darebbe uno scossone alla questione stadio e al calciomercato dei giallorossi.

As Roma in vendita a Dan Friedkin? Cosa può cambiare

La Roma potrebbe presto cambiare proprietario ma continuare comunque a parlare sempre americano. Diverse rivelazioni nelle ultime ore hanno fatto intendere come ci possa essere una svolta in merito alla vendita della società capitolina.

Il Messaggero ha pubblicato un documento che attesterebbe come il presidente James Pallotta abbia dato mandato a Goldman Sachs, con tanto di opuscolo dettagliato dove vengono elencate le caratteristiche del club, di trovare eventuali investitori.

La Roma ha chiuso il suo ultimo bilancio con un rosso da 24 milioni, rendendo così necessaria una ricapitalizzazione da 150 milioni. Una decisione che ha portato Pallotta a cercare nuovi soci che possano iniettare liquidità fresca nelle casse societarie.

Dopo i primi rumors, a riguardo adesso sembrerebbe prendere sempre più piede l’interessamento del miliardario Dan Friedkin, che potrebbe mettere i soldi necessari per la ricapitalizzazione diventando così inizialmente socio di minoranza di James Pallotta, per subentrare poi alla guida del club in futuro.

Dan Friedkin entra nella Roma?

Dan Friedkin è un miliardario americano con un patrimonio personale stimato in 4,1 miliardi di dollari. Nato a San Diego nel 1965 ma residente a Houston, è il CEO della Gulf States Toyota Distributors una società leader nella distribuzione delle automobili giapponesi in tutto il mondo, con un fatturato che nel 2015 è stato di 8,4 miliardi di dollari.

Con la cassaforte di famiglia The Friedkin Companies di cui è presidente e CEO, il texano adesso sarebbe pronto a investire nella Roma versando i 150 milioni necessari per la ricapitalizzazione.

Non è un mistero infatti di come James Pallotta sia alla ricerca di soci o compratori, con tanto di mandato che è stato dato a Goldman Sachs per cercare di trovare degli eventuali investitori interessati.

Dan Friedkin potrebbe entrare nella Roma inizialmente come socio di minoranza, i suoi legali adesso starebbero studiando tutti i dettagli dell’operazione, ma in futuro non è detto che possa prendere lui le redini del club al posto di un sempre più demotivato James Pallotta.

La questione del nuovo stadio ha infatti fiaccato di molto l’entusiasmo del presidente, visti anche i risultati non esaltanti della squadra che nell’ultimo campionato ha fallito il fondamentale approdo in Champions League.

La nuova convenzione per l’impianto che dovrebbe sorgere a Tor di Valle sarebbe pronto, ma il Campidoglio si è preso ancora del tempo. L’ingresso di Friedkin potrebbe portare così quello slancio fondamentale per cercare l’accelerazione definitiva: senza un ok a breve della Giunta capitolina, allora scatterebbe subito il piano B di Fiumicino.

I soldi freschi del miliardario texano servirebbero poi a per realizzare investimenti decisi nelle prossime sessioni di calciomercato, con la ricapitalizzazione che ha come scopo quello di cercare di diminuire il gap che al momento divide la Roma con le altre big italiane ed europee.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su As Roma

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \