Roblox non funziona: ecco quando il gioco tornerà online

Chiara Esposito

31/10/2021

03/12/2021 - 12:23

condividi

48 ore di down per il popolare videogioco online Roblox. Arrivano le prime indiscrezioni sulle cause dello stop e sul suo ripristino.

Da più di 48 ore Roblox, un videogame online per PC e mobile reso popolare dagli streamer di Twitch, non funziona. Il server è attualmente in down non solo in tutta Europa, ma anche in America Latina e nel resto del mondo.

Le cause del blocco sono ancora poco chiare e il gioco non sembra accennare a ritornare online.

Il problema è stato riscontrato nel momento in cui migliaia di giocatori sono stati contemporaneamente sbattuti fuori durante il game finendo sulla schermata del login. La notizia ha iniziato a diffondersi sui social però quando ogni tentativo di accesso veniva negato o rifiutato. Solo in pochi riescono ad entrare ma ciò che si trovano davanti a quel punto è comunque un programma completamente in crash.

Ciò che preoccupa maggiormente gli utenti è l’eventualità in cui le aree interessate dal guasto interno alla piattaforma siano relative anche alle informazioni sensibili dei loro account. Alcuni infatti temono un attacco hacker.

L’ipotesi maggiormente diffusa però è un’altra e sarebbe legata ad una catena di ristoranti americana. Ecco perché.

Cos’è Roblox?

Roblox è un gioco affine alla categoria MMO (massively multiplayer online game) e si basa sul principio di creatività degli utenti.

Il fenomeno è diventato virale solo negli ultimi tempi, ma il gioco esiste dal lontano 2006 quando David Baszucki lo creò e pubblicò.

Alcuni ci vedono delle somiglianze con il celebre Minecraft ma sono diverse le distinzioni da operare tra i due impianti di gioco. Roblox infatti consiste in una cosiddetta «Piattaforma di immaginazione» che permette a ragazzi di tutte le età di immaginare, creare e giocare insieme in mondi 3D immersivi.

Tutti i giochi e le esperienze sono creati dagli stessi giocatori che, sin dall’inizio, operano delle scelte sul proprio avatar e sono assegnanti a un livello predefinito da modificare usando una cassetta degli attrezzi virtuale. Da quel momento parte la costruzione di scenari e, tramite la valuta virtuale di Roblox, è possibile acquistare più accessori per l’avatar o abilità aggiuntive e dar forma a progetti sempre nuovi per sé e per gli altri gamers. Se un utente vuole infatti può persino imparare come costruire e codificare specifiche esperienze per l’intera community.

I sospetti: dito puntato contro Chipotle

L’aspetto di fidelizzazione della propria fanbase viene curato e cementato dagli autori di Roblox attraverso delle collaborazioni sporadiche.

L’ultima è quella con Chipotle Chipotle Mexican Gril, una nota una catena di ristoranti statunitense che in vista di Halloween ha stretto una partnership con la società per offrire ai suoi giocatori un totale di 30.000 burritos gratuiti dal valore complessivo di un milione di dollari.

Per riscattare il coupon, bisogna recarsi entro il 31 ottobre presso uno scenario speciale del gioco chiamato appunto «Boorito». La sezione della piattaforma, per i gamer che sostengono questa ipotesi, sarebbe stata presa d’assalto tanto da compromettere il funzionamento di tutto il gioco, non abituato a flussi così massicci indirizzati verso una sola risorsa.

Insomma da questo punto di vista i server sarebbero offline per l’elevata affluenza di persone interessate alla promozione che la partnership tra i due brand garantisce in occasione delle festività.

Il timore però appare piuttosto infondato. Sebbene non siano stati resi pubblici dei dati precisi in merito al successo dell’offerta, è difficile credere che la domanda sia stata tanto ingente da provocare il crollo di un’infrastruttura abituata a gestire ogni giorno tre milioni di videogiocatori in contemporanea.

Del resto i primi a smentire le voci sono gli stessi sviluppatori che aggiornano di ora in ora i gamers via Twitter. Il team ha riferito chiaramente che «il crollo non è correlato a nessuna esperienza specifica o partnership».

Roblox: quando tornerà online?

Mettendo a tacere questi rumors, Roblox ha anche annunciato di aver individuato il problema che ha causato questi due giorni di interruzione del servizio. Il server sembra quindi in procinto di tornare online.

Domenica 31, nelle ultime ore del pomeriggio, arriva infatti un nuovo tweet:

«Riteniamo di aver identificato la causa interna che ha causato il blocco. Stiamo svolgendo i lavori di manutenzione necessari per ripristinare e far funzionare Roblox al più presto. Grazie per la vostra pazienza.»

Forse è semplicemente questione di ore. Intanto sul sito ufficiale continua ad apparire l’immagine di un segnaposto con la dicitura:

«Stiamo rendendo tutto più meraviglioso. Torneremo presto.»

Argomenti

# Xbox

Iscriviti a Money.it