Addio Made in Italy: Roberto Cavalli finisce a Dubai

Il marchio Roberto Cavalli è stato acquistato da una società di investimenti con sede negli Emirati Arabi Uniti

Addio Made in Italy: Roberto Cavalli finisce a Dubai

Anche Roberto Cavalli lascia l’Italia.
Il noto marchio del lusso è stato infatti acquistato da Hussain Sajwani, presidente della DAMAC Properties, una società di investimento con sede negli Emirati Arabi Uniti.

La vendita di Roberto Cavalli non è giunta come un fulmine a ciel sereno. L’azienda di Dubai (tramite il fondo Vision Investments) è risultata la migliore tra le contendenti ed è riuscita così a mettere le mani sullo storico marchio del Made in Italy.

Cavalli vola a Dubai: tutti i dettagli

Non è la prima volta che Roberto Cavalli e gli Emirati entrano in contatto. Due anni fa la maison del lusso e DICO (gruppo comprendente anche la citata Vision Investment) hanno firmato un’intesa in virtù della quale l’italiana si è impegnata al rifacimento interni di alcuni hotel di alta categoria.

Con il completamento dell’operazione la storia di Cavalli continuerà a Dubai. L’obiettivo dell’acquirente? Quello di attirare sempre più brand dal peso e dall’importanza globale.

“DICO vanta una lunga e fruttuosa collaborazione con Roberto Cavalli, e credo che il brand sposi perfettamente la nostra idea di lusso. Sono lieto di annunciare che la transazione si è svolta senza intoppi,”

ha dichiarato Sajwani.

Secondo le sue stesse parole, la continuerà del management aziendale verrà assicurata anche dopo l’acquisizione.

DICO ha oggi interessi diversificati in diversi rami di investimento. L’acquisizione di Roberto Cavalli sarà soltanto una delle sue molteplici attività.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Made in Italy

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \