Sondaggio: è sbagliato che l’Italia ricorra al MES anche senza condizionalità

Alessandro Cipolla

17 Aprile 2020 - 13:20

14 Gennaio 2021 - 11:26

condividi
Facebook
twitter whatsapp

I risultati del sondaggio di Money.it: per il 67% dei rispondenti è sbagliato ricorrere al MES anche senza condizionalità come potrebbe essere previsto per sostenere le spese sanitarie.

Sondaggio: è sbagliato che l'Italia ricorra al MES anche senza condizionalità

Il risultato del sondaggio proposto da Money.it ai propri lettori inerente la scottante tematica del MES non lascia scampo a interpretazioni: per la grande maggioranza dei rispondenti l’Italia non deve fare ricorso al Meccanismo, anche se questo fosse senza condizionalità per sostenere le spese sanitarie relative all’emergenza coronavirus.

Sondaggio: è giusto che l’Italia ricorra al MES?

  • No in nessun caso - 67,0%
  • Si ma solo senza condizionalità - 22,55
  • Sì anche con condizionalità leggere - 10,0%
  • Non so - 0,5%

Una sorta di plebiscito nel sondaggio, che ricordiamo non ha valore scientifico ma solamente indicativo visto che non è realizzato a campione, per il non utilizzo a prescindere del fondo, tematica questa che negli ultimi giorni sta dividendo non solo la maggioranza giallorossa ma anche il centrodestra.

Se da una parte il Movimento 5 Stelle continua a ribadire la sua contrarietà a prescindere al Meccanismo, posizione identica a quella di Lega e Fratelli d’Italia, all’interno della maggioranza giallorossa il Partito Democratico e Italia Viva hanno aperto a un suo utilizzo per le spese sanitarie visto che così si avrebbero 36 miliardi senza condizionalità.

Al momento comunque non è ancora chiaro come sarà possibile per uno Stato membro dell’UE accedere a questa nuova forma di MES dovuta dal coronavirus, visto che le linee guida saranno stabilite dal Consiglio Euripeo del 23 aprile e quanto partorito dall’Eurogruppo a riguardo è soltanto un comunicato stampa abbastanza vago.

Un sondaggio sul MES

La pandemia dovuta al coronavirus oltre all’emergenza sanitaria sta trascinando tutto il mondo in una grande crisi economica, tanto che il Fondo Monetario Internazionale ha parlato di una recessione globale senza precedenti.

Una crisi che vedrebbe l’Italia tra i paesi più colpiti, con il governo che da settimane è a lavoro per capire come finanziare una ripartenza che si annuncia essere molto dispendiosa soprattutto visti i tempi ancora incerti.

Nel Consiglio Europeo del 23 aprile i leader dei Paesi dell’Unione dovranno delineare e ratificare quanto deciso dall’Eurogruppo]. Per quanto riguarda il MES, per l’Italia ci sarebbero 36 miliardi a disposizione senza condizionalità per la sanità, mentre per le altre spese i vincoli sarebbero molto più leggeri rispetto all’originale.

Per Matteo Salvini però non esisterebbe un MES senza condizionalità, visto che “farebbe fede il trattato che lo istituisce, per avere un MES senza condizioni bisognerebbe cambiare un trattato e un regolamento europeo, chi parla di un MES senza condizioni mente”.

Una posizione questa che nel centrodestra è condivisa da Fratelli d’Italia, mentre per Silvio Berlusconi sarebbe un “errore clamoroso” rinunciare ai 36 miliardi destinati all’Italia per le spese sanitarie visto il momento di grande emergenza dovuto dal coronavirus.

A favore dell’utilizzo del Meccanismo senza condizionalità ci sono anche Italia Viva e il Partito Democratico, provocando così più di un malumore all’interno della maggioranza vista la forte contrarietà del Movimento 5 Stelle.

Giuseppe Conte che parlando agli italiani ha escluso in queste condizioni un utilizzo del fondo, ha ottenuto una tregua tra i partiti di governo e al prossimo Consiglio Europeo punterà tutto sull’attuazione degli Eurobond.

In questo scenario più che mai spaccato sul tema MES, il risultato del sondaggio parla chiaro con i lettori di Money.it che sarebbero contrari a prescindere alla attivazione del fondo.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories