Risultati sondaggio: è giusto estendere il cashback anche agli acquisti online

Alessandro Cipolla

11/12/2020

16/07/2021 - 16:46

condividi

I risultati del sondaggio di Money.it sul cashback: per il 55% dei rispondenti sarebbe giusto estendere i rimborsi anche agli acquisti effettuati online.

Risultati sondaggio: è giusto estendere il cashback anche agli acquisti online

Sarebbe giusto che il cashback venisse esteso anche agli acquisti online. Questo è l’esito del sondaggio di Money.it, lanciato dopo che ha preso il via il sistema di rimborsi fortemente voluto dal governo, al fine di contrastare l’evasione fiscale, ma che al momento non contempla tutti gli acquisti riguardanti la sfera dell’e-commerce.

Sondaggio: è giusto estendere il cashback anche all’online?

Guardando i risultati del sondaggio, che ricordiamo non ha un valore scientifico ma soltanto indicativo non essendo realizzato a campione, emerge come il 55% dei rispondenti sarebbe a favore dell’estensione anche all’online del cashback.

Lo scorso 8 dicembre è ufficialmente partito il piano cashback ideato per incentivare i pagamenti elettronici, che prevede dei rimborsi pari al 10% degli importi spesi fino a un massimo di 1.500 euro a semestre.

Questi rimborsi saranno esentasse e verranno erogati direttamente sul conto corrente, sempre dopo essersi registrati al servizio tramite l’app IO, ma non saranno prese in considerazioni le transazioni avvenute per degli acquisti effettuati online.

Cashback: un sondaggio sull’esclusione dell’online

Durante la conferenza stampa dove è stato illustrato il DPCM Natale, Giuseppe Conte si è soffermato anche sul piano cashback da lui fortemente voluto come metodo, al pari della lotteria degli scontrini, per combattere l’evasione fiscale.

Per sostenere le attività commerciali e sostenere le famiglie abbiamo deciso di far partire subito il piano cashless, prenderà il via l’extra cashback di Natale - ha spiegato il premier - Chi paga con carte e app avrà un rimborso del 10% su tutti gli acquisti effettuati fino al 31 dicembre”.

Conte però ha voluto sottolineare che “abbiamo evitato che la misura di vantaggio fosse valida per gli acquisti online”, specificando che “questo è un periodo in cui tutti li abbiamo incrementati ma ora dobbiamo favorire gli esercizi di prossimità”.

Non sono pochi però i cittadini che hanno storto il naso per l’esclusione dei pagamenti online dal meccanismo dei rimborsi, visto che come evidenziato dal Presidente del Consiglio la pandemia ha reso adesso una abitudine per gli italiani fare i propri acquisti online.

Da buona tradizione nostrana, c’è già chi ha escogitato vari “trucchetti” per aggirare questa esclusione come l’acquisto di gift-card presso negozi fisici che però poi vengono spese tramite i soliti colossi dell’e-commerce.

Guardando i risultati di questo sondaggio, si capisce come tra i lettori di Money.it sia ritenuta giusta l’idea che alla fine il governo possa decidere di estendere il meccanismo del cashback anche agli acquisti online.

Iscriviti a Money.it