Risparmiare sulla bolletta elettrica: ecco alcuni consigli

Risparmiare sulla bolletta della luce è possibile: basta seguire questi consigli per avere a fine anno un consistente risparmio.

Risparmiare sulla bolletta della luce non è affatto impossibile: qual è il segreto?

Seguendo questi consigli, e avendo cura di non dimenticarseli, otterrete un consistente risparmio sugli importi delle bollette dell’energia.

Stando ai dati in Italia ogni bolletta della luce vale in media 600 euro, mentre per il consumo di metano l’importo si dimezza. Si tratta di una cifra che ha un grosso impatto sul bilancio familiare e sull’ambiente.

Ecco allora alcuni consigli per condurre una vita più ecosostenibile e per risparmiare sulla bolletta della luce.

Risparmiare sulla bolletta della luce: confrontare i fornitori

Innanzitutto, dal momento che dell’elettricità non se ne può fare a meno, vi consigliamo di rivolgervi ai fornitori che vi offrono le tariffe migliori.

Come fare?

Su internet ci sono moltissimi siti che comparano tariffe: vi consigliamo di spendere un po’ di tempo per controllare chi vi offre il prezzo migliore.

Servizio di maggior tutela o libero mercato?

Una scelta consapevole del tipo di contratto che avete sottoscritto potrebbe portarvi a risparmiare anche un centinaio di euro l’anno sugli importi della bolletta della luce.

Infatti è importante conoscere le differenze tra un contratto per il mercato libero e uno a maggior tutela. Nel primo i prezzi sono dettati dall’azienda liberamente, sottostando alle regole della concorrenza, mentre nel secondo le tariffe sono stabilite dall’Authority.

È molto difficile dire quale vi faccia risparmiare di più, infatti la maggiore o minore convenienza di sottoscrivere un contratto con maggior tutela o col mercato libero dipende dalle vostre esigenze e dai vostri consumi.

Risparmiare sulla bolletta della luce: evitare il condizionatore

Capita sempre più spesso di avere a che fare con estati torride e insopportabilmente calde.

L’unico sollievo sembrerebbe essere il condizionatore, che ci restituisce un ambiente fresco e deumidificato. Il problema è che il condizionatore è una delle principali cause degli elevati costi della bolletta della luce.

Molto meglio, per rinfrescare l’ambiente, il deumidificatore: ci fa risparmiare fino a 85 euro l’anno.

I piccoli gesti che fanno grandi risparmi

Piccoli gesti, piccole attenzioni che ripetute nel tempo ci danno la possibilità di non spendere inutilmente i nostri soldi.

Ad esempio, assicurarsi sempre di avere chiuso bene il frigo e il freezer ci fa risparmiare 21 euro; così come asciugare i piatti a mano, invece che delegare il compito alla lavastoviglie, ci fa tenere nel portafoglio fino a 18 euro.

Soprattutto perdete qualche minuto in più per spegnere il computer, se non avete intenzione di utilizzarlo a breve, così come tutte le altre apparecchiature elettriche: lo stand by fa parte di quei consumi occulti che ogni anno ci costano 56 euro.

Infine, se uscite da una stanza per non farci ritorno se non dopo molto tempo, spegnete la luce: in 12 mesi questa accortezza potrebbe garantirvi 30 euro.

Avete un bel forno elettrico? Non sprecatelo per scaldarvi un piatto di minestra o un pezzo di pane. Per cibi precotti o da riscaldare usate il microonde: il risparmio non è solo in termini economici (si stimano 33 euro l’anno), ma anche in termini di tempo.

Risparmiare sulla bolletta controllando la classe energetica

Prestare particolare attenzione alla classe energetica degli elettrodomestici è un altro modo intelligente di risparmiare.

Controllare i kWh consumati annualmente dai nostri elettrodomestici ci permette di pianificare il consumo di energia elettrica in casa.

Bisogna tenere presente che il momento di massimo consumo avviene durante l’accensione, mentre quando l’elettrodomestico entra a regime consuma meno.

Per fare alcuni esempi, un frigorifero di classe D consuma mediamente 563-635 kWh, mentre uno di classe A la metà. Così, l’utilizzo di lampadine alogene di classe C (che presto saranno vietate come già lo sono quelle a incandescenza) aumenta il costo dell’illuminazione dell’80%.

Inoltre varrebbe la pena considerare di passare all’illuminazione a Led, molto efficiente e meno cara.

Iscriviti alla newsletter Fisco e Tasse

Argomenti:

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.