Unipol-Popolare di Sondrio: novità nel risiko bancario

Violetta Silvestri

26/05/2021

26/05/2021 - 10:22

condividi

Unipol si muove nel risiko bancario italiano e annuncia una nuova operazione: l’aumento di partecipazione nella Banca Popolare di Sondrio. Tutti i dettagli sulla mossa e sulle implicazioni nello scacchiere delle acquisizioni.

Unipol-Popolare di Sondrio: novità nel risiko bancario

Novità nel risiko bancario italiano: UnipolSai ha annunciato l’acquisto di azioni ordinarie della Banca Popolare di Sondrio.

Una mossa ufficializzata in un comunicato ieri sera, martedì 25 maggio e che si è appena conclusa con l’acquisizione del 4% circa del capitale della banca.

L’operazione Unipol-Banca Popolare di Sondrio ha innescato speculazioni su altri scenari nel complesso movimento bancario italiano. I dettagli e le previsioni sulle prossime mosse.

Unipol-Banca Popolare di Sondrio: i dettagli

UnipolSai ha rilasciato una nota ufficiale nella serata di martedì 25 maggio, annunciando una nuova operazione finanziaria, così chiarita:

“UnipolSai S.p.A. intende acquistare complessive n. 30.000.000 azioni ordinarie di Banca Popolare di Sondrio S.C.A.R.L. (“BPS” o la “Banca”), pari a circa il 6,62% del capitale sociale della Banca stessa.”

Nel comunicato si legge anche che Equita avrà mandato di intermediario autorizzato e Sole Bookrunner si occuperà dell’acquisto della partecipazione attraverso una procedura di reverse accelerated book-building “ad un premio sul prezzo di chiusura odierno dell’azione ordinaria BPS compreso tra il 2% ed il 4% circa, da avviare immediatamente e che UnipolSai si riserva di chiudere in qualsiasi momento.”

Nel descrivere l’operazione è stato chiarito anche che Equita si indirizzerà a investitori qualificati italiani e a quelli istituzionali esteri.

L’operazione si chiuderà con buon esito con 30.000.000 di azioni BPS acquistate (elemento vincolante, ma UnipolSai si riserva l’accettazione di offerte per una quantità complessiva inferiore di azioni.)

Nella mattina del 26 maggio, è stato annunciato che UnipolSai “ha concluso l’acquisto di n. 18.207.598 azioni ordinarie di Banca Popolare di Sondrio pari a circa il 4,0% del capitale sociale della Banca stessa, attraverso una procedura di reverse accelerated bookbuilding (RABB), rivolta esclusivamente a investitori qualificati e investitori istituzionali esteri.”

Cosa significa questa operazione UnipolSai-Banca Popolare di Sondrio? La compagnia bolognese di Cimbri è già in possesso del 2,9% del capitale sociale dell’istituto. Con l’acquisto così concluso arriva a detenere il 6,9% circa di BPS.

La strategia del gruppo bolognese è stata sottolineata proprio nella nota: “contribuire ai piani di sviluppo della Banca, partner industriale del Gruppo Unipol dal 2010 nel comparto della bancassicurazione Danni e Vita.”

La mossa di Unipol e nuove acquisizioni bancarie

L’operazione di scalata Unipol nella quota dell’istituto, infatti, potrebbe aprire altri scenari riguardanti le acquisizioni.

Nello specifico, la compagnia bolognese detiene quasi il 20% di Bper, figurando come primo azionista. Con il successo dell’operazione sulla Banca Popolare di Sondrio, Unipol potrebbe incidere su entrambi gli istituti (Bper e Popolare di Sondrio).

Le speculazioni su una fusione delle due banche si stanno, quindi, moltiplicando. Il merger allontanerebbe quello tra Bper e Banco Bpm, del quale si facevano ipotesi. Bpm, però, potrebbe integrarsi con Unicredit, sulla quale però pesa ancora la questione irrisolta di Monte dei Paschi di Siena.

Le indiscrezioni insistono su un’operazione M&A Bper e Banca Popolare di Sondrio dopo l’ultima mossa di Cimbri, anche perché i due gruppi bancari sono entrambi investitori nella società di asset management Arca SGR.

Intanto, la Popolare di Sondrio dovrebbe completare il passaggio a Spa entro dicembre 2021.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.