Ecco chi è diventato ricco grazie al Ripple

Giulia Adonopoulos

7 Gennaio 2018 - 08:18

condividi

Conosciamo i cripto-miliardari di Ripple: Forbes svela nomi e patrimonio di chi ha guadagnato una fortuna da XRP.

Il valore delle criptovalute è schizzato alle stelle nel 2017, così come il patrimonio di chi vi ha investito tempo e denaro.

Abbiamo già conosciuto i miliardari del Bitcoin: primi in classifica i gemelli 36enni Tyler e Cameron Winklevoss che sono diventati miliardari grazie a un investimento di 11 milioni su Bitcoin.

La corsa all’oro digitale è ufficialmente iniziata, e anche se il Bitcoin resta la più preziosa delle criptovalute, con una capitalizzazione di mercato superiore ai 200 miliardi di dollari, ora i riflettori sono puntati su Ripple, che continua a salire ai massimi record. C’è qualcuno che è già diventato ricco grazie a Ripple? Chi ha fatto i miliardi comprando XRP? Scopriamolo insieme.

Chris Larsen tra i più ricchi al mondo

Chris Larsen, co-fondatore, executive chief ed ex CEO di Ripple, è diventato il 5° più ricco del mondo. La recente impennata del prezzo di Ripple ha catapultato Larsen davanti ai cofondatori di Google Larry Page e Sergey Brin nella classifica Forbes degli imprenditori con il maggiore patrimonio netto personale.

Larsen possiede 5.19 miliardi di XPR in partecipazioni personali e una partecipazione del 17% nella società. Questo lo rende anche il 15° americano più ricco della lista Forbes 400 del 2017, dove condivide la posizione con Steve Ballmer, ex CEO Microsoft e attuale proprietario della squadra NBA Los Angeles Clippers. Larsen stacca di qualche posizione Abigail Johnson, CEO di Fidelity e lei stessa grande fan di Ripple.

Qualcuno potrebbe far notare che il bottino digitale di Larsen vicino ai 60 miliardi di dollari è, per la maggior parte, illiquido. Quindi, sebbene possa convertire la gran parte dei suoi Ripple in valuta tradizionale, come i dollari statunitensi per esempio, l’afflusso di così tanta moneta sul mercato dovuta a una tale liquidazione farebbe scendere senza dubbio il suo valore.

Chi sono i cripto-miliardari di Ripple

L’attuale CEO di Ripple, Brad Garlinghouse, detiene una partecipazione del 6,3% in Ripple secondo una fonte della società, e possiede altri token XRP. In totale avrebbe un patrimonio netto di 9,5 miliardi, che gli vale la 54^ posizione nella lista Forbes degli uomini più ricchi al mondo.

Un’altra persona diventata ricca grazie a Ripple è l’altro fondatore della società, Jed McCaleb, che ha lasciato la compagnia nel 2013 per poi raggiungere un accordo con Ripple sull’XRP che possiede. McCaleb avrebbe donato 2 miliardi di XRP a un fondo, e i rimanenti 5,3 miliardi depositati presso Ripple gli sono assegnati su base mensile. Stando agli accordi presi McCaleb può vendere meno dell’1% del volume medio giornaliero. Se però avesse avuto accesso al totale di XRP in una sola volta, a quest’ora sarebbe miliardario. Inoltre McCaleb, che ha fondato Mt. Gox nel 2010, ha detto di non avere più Bitcoin visto che li ha venduti per fondare Ripple. Per quanto riguarda i Lumen in suo possesso, attualmente non lo rendono miliardario, ma entro un paio di anni potrebbero valergli una vera fortuna.

Arricchirsi grazie alle criptovalute è un’ipotesi che in tantissimi stanno prendendo in considerazione in questo periodo, ma le continue oscillazioni del valore di Ripple, Bitcoin e altre monete virtuali non danno garanzia che i cripto-miliardari di oggi lo saranno anche quando Forbes pubblicherà la prossima classifica a marzo 2018.

Leggi anche Come comprare Ripple, il nuovo Bitcoin

Fonte: Forbes

Argomenti

# Ripple

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.