Riforma pensioni, Quota 100 ed esodati: quale sarà il loro destino? Le ultime novità

Se da un lato con la Legge di Bilancio dovrebbe essere confermata la Quota 100, dall’altro gli esodati aspettano ancora una risposta. Ecco tutte le novità in proposito.

Riforma pensioni, Quota 100 ed esodati: quale sarà il loro destino? Le ultime novità

L’approvazione della Legge di Bilancio è ormai alle porte, e resta poco tempo ormai per definire quella che sarà nuova riforma delle pensioni.

Tra coloro che sono in attesa di notizie dal nuovo Governo, per capire quale sarà la loro sorte, ci sono anche i 6mila esodati che sono rimasti esclusi dalle precedenti salvaguardie, che chiedono che con la nuova manovra finanziaria si ponga finalmente fine alla loro situazione di attesa nel pericoloso limbo di chi è senza lavoro e senza pensione.

Pochi dubbi sembrano invece esserci su quale sarà la sorte della Quota 100: in base alle ultime dichiarazioni del Ministro del Lavoro, infatti, la misura introdotta dal precedente Governo dovrebbe proseguire anche nel 2020.

Ecco le ultime novità a riguardo.

Riforma delle pensioni: ci sarà la salvaguardia per gli esodati?

Tra i più interessati a conoscere i dettagli della riforma previdenziale pensata dal Governo, che troverà spazio all’interno della prossima Legge di Bilancio, ci sono senz’altro i 6mila esodati che sono stati esclusi dalle precedenti salvaguardie e che, allo stato attuale, risultano ancora essere senza lavoro e senza pensione.

Finora nessuna soluzione specifica è stata approntata o pensata per risolvere la loro situazione ma si è cercato di far rientrare i singoli casi all’interno delle altre platee.

Una soluzione inaccettabile, come spiegato dagli stessi, che chiedono la riapertura dell’ottava salvaguardia con l’estensione della stessa a tutti coloro che sono rimasti esclusi.

Dalla pagina Facebook della pagina Comitato 6.000 esodati esclusi si legge:

«Gli ultimi 6.000 esodati, che hanno gli stessi diritti dei 144.00 esodati già in pensione e sono esasperati di essere sistematicamente confusi con altre platee, chiedono che si metta finalmente termine al loro calvario che deve essere risolto solo e soltanto con la riapertura dell’ultima ottava salvaguardia estendendo per tutte le categorie in essa contenute (e non solo per una di esse come è stato finora), la maturazione del requisito al 31/12/2021, da inserire in questa Legge di Bilancio! È la terza legge di Bilancio che vediamo passare e puntualizziamo che non intendiamo essere messi ulteriormente da parte»

Quota 100, si va verso la conferma al 2020

Se la situazione degli esodati sembra essere ancora precaria, più sicura sembra la sorte che toccherà alla Quota 100, la misura di pensione anticipata introdotta con la scorsa Legge di Bilancio, che dovrebbe proseguire anche nel 2020.

A confermarlo è stato infatti il Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo, che ha così fatto sapere:

«Quota 100 resta com’è, alla fine ha prevalso la linea che ho portato avanti e che definirei del buonsenso. Il confronto e il dialogo pagano sempre per arrivare al miglior risultato possibile per il bene dei cittadini. Sono molto soddisfatta».

Inoltre, parlando della prossima manovra finanziaria, il Ministro l’ha definita una manovra

"importante, che non fa aumentare l’Iva, aiuta i lavoratori con il taglio del cuneo fiscale e favorisce la crescita. Una volta approvata è mia intenzione riunire intorno a un tavolo le parti sociali e discutere una riforma complessiva del sistema pensionistico per superare definitivamente la legge Fornero. In più, voglio istituire una commissione sui lavori gravosi”.

Quota 100, dunque, rimarrà: resta solo da capire se la misura subirà variazioni durante l’iter parlamentare.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Pensione anticipata

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.