Renault a guida autonoma dal 2023

Renault punta sulla guida autonoma: nel 2023 arriverà il primo modello che non richiederà l’intervento del guidatore.

Renault a guida autonoma dal 2023

Renault a guida autonoma è una realtà che si consoliderà nei prossimi anni: precisamente dal 2023 arriverà il primo modello stradale che potrà circolare senza l’intervento del guidatore.

La tecnologia a bordo delle auto di domani sarà parte integrante di alcune funzioni che aiuteranno a migliorare l’esperienza di guida e la sicurezza, e Renault è tra le case automobilistiche più attive su questo punto di vista in quanto riferimento per la guida autonoma in Francia grazie al progetto Scoop.

Inoltre, l’alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi ha appena annunciato un maxi investimento da un miliardo di dollari proprio sulle nuove tecnologie tra cui l’autonomia di guida per i tre brand che si aggiunge alle cifre già stanziate.

Renault a guida autonoma, nel 2023 il debutto

Nel 2023 arriverà in commercio la prima auto a guida autonoma che inizialmente consentirà al guidatore di prendersi una pausa soltanto in autostrada. Per il debutto autonomo Renault ha optato per un livello 4 che richiede comunque l’intervento del guidatore in diversi momenti.

Dato che l’auto uscirà in pieni anni di smart mobility, in cui la guida autonoma sarà normalizzata dalle leggi, il livello di guida sarà sicuramente molto avanzato, tenendo conto che le auto potranno già parcheggiarsi autonomamente.

Per evitare quasi del tutto l’intervento del guidatore, Renault è già a lavoro sulla Symbioz, il concept in grado di sorpassare, adattarsi al traffico e passare ai caselli autostradali.

Futuro autonomo per Renault

Renault ha già pronto il programma per i prossimi anni: l’alleanza con Nissan e Mitsubishi prevede il lancio di più di 40 veicoli con tecnologie di guida autonoma entro il 2023, che consentirebbe alle case automobilistiche di colmare il gap con le altre concorrenti già attive in questo senso da tempo come Volvo e BMW.

Il primo passo di Renault sarà quello di introdurre nel 2019 una autonoma di livello 2, quindi con cruise control attivo e mantenimento della corsia.

Il secondo passo prevede entro il 2020 la tecnologia mind-off con prove in diversi Paesi europei.

Infine tra il 2020 e il 2023, Renault ha annunciato l’arrivo di 15 modelli di livello tra il 2 e il 4 in Cina, Corea del Sud, Giappone e Europa.

Condividi questo post:

Iscriviti alla newsletter "Tech" per ricevere le news su Renault

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Commenti:

Potrebbero interessarti

Luca Secondino

Luca Secondino

1 settimana fa

Renault Twingo vs Smart Forfour, quale è meglio? Il confronto

Renault Twingo vs Smart Forfour, quale è meglio? Il confronto

Commenta

Condividi

Luca Secondino

Luca Secondino

1 mese fa

Renault, auto connesse e autonome: al via il programma Scoop

Renault, auto connesse e autonome: al via il programma Scoop

Commenta

Condividi

Cristiana Gagliarducci

Cristiana Gagliarducci

Maggio 2017

Attacco hacker: le conseguenze per l’Italia e per i mercati

Attacco hacker: le conseguenze per l'Italia e per i mercati

Commenta

Condividi