Referendum Cannabis Legale: come firmare senza SPID?

Martino Grassi

13/09/2021

13/09/2021 - 16:01

condividi

Al via la raccolta firma per il Referendum Cannabis Legale. Ecco tutti i modi, e il loro funzionamento, per aderire all’iniziativa online anche senza lo SPID.

Referendum Cannabis Legale: come firmare senza SPID?

Il Referendum Cannabis Legale, per la prima volta nella storia italiana, raccoglierà le firme esclusivamente online e in molti si stanno chiedendo come poter aderire all’iniziativa. L’obiettivo del progetto è quello di “depenalizzare la condotta di coltivazione di qualsiasi sostanza” e di “eliminare la pena detentiva per qualsiasi condotta illecita relativa alla Cannabis”.

C’è tempo fino al 30 settembre per raggiungere il traguardo di 500.000 firme, ma già la meta sembra vicina, tanto che a 48 ore di distanza dal lancio della raccolta firme sono state registrate 220.000 adesioni. Vediamo dunque come firmare anche se non si ha lo SPID.

Referendum Cannabis Legale: come firmare online senza SPID?

La prima cosa da fare per aderire al Referendum Cannabis Legale è quella di accedere al sito ufficiale dell’iniziativa dove sarà presente un bottone “Firma Ora”. Dopo aver premuto sul tasto si aprirà una nuova pagina web in cui verrà chiesto di inserire il proprio indirizzo email, la regione, la provincia e il comune di residenza e di accettare i termini e le condizioni del servizio. A questo punto si riceverà una mail con cui confermare la richiesta e in cui sarà contenuto un link che permetterà di firmare mediante tre modalità:

  • con SPID;
  • con un dispositivo di firma digitale (smart card, chiavetta USB o firma remota);
  • con il servizio TrustPro.

Firmare con un dispositivo di firma digitale

La prima soluzione offerta dal portale per aderire al Referendum Cannabis Legale se non si ha lo SPID è attraverso l’utilizzo di un dispositivo di firma digitale come smart card, chiavetta usb o servizio di firma digitale remota.

Scegliendo questa modalità si riceverà una mail con in allegato il documento del quesito che dovrà essere firmato e caricato online attraverso il link presente nella mail.

Come firmare con il servizio TrustPro

Chi non dovesse essere in possesso dello SPID o di un dispositivo di firma digitale, o dovesse riscontrare delle problematiche con queste due modalità potrà ricorrere al servizio di TrustPro per aderire al referendum, ma vediamo cos’è e come funziona.

TrustPro è un Prestatore di Servizi Fiduciari Qualificati che attraverso una serie di passaggi guidati, sette per l’esattezza, consente agli utenti di inserire i propri dati di identificazione e di registrarsi al servizio ottenendo così una firma digitale con cui si potrà aderire al Referendum Cannabis Legale anche senza SPID. Il servizio ha un costo di 3 euro, che richiede di svolgere una serie di passaggi, tra cui:

  • confermare il codice otp ricevuto sul cellulare;
  • mostrare un documento di identità valido;
  • effettuare l’identificazione audio-video;
  • ricontrollare la correttezza dei dati inseriti.

Una volta completati questi passaggi si potrà inviare la richiesta e la firma verrà convalidata dal Registration Authority Officer assegnato del Prestatore di Servizi Fiduciari Qualificati per la verifica della identità del richiedente. Al momento tuttavia, accedendo sul sito ufficiale del Referendum Cannabis Legale si può notare che il servizio TrustPro non è disponibile, scegliendo questa modalità di firma appare un pop-up in cui viene precisato: “Questa modalità è stata momentaneamente disabilità. Sarà ripristinata al più presto.” È dunque facile immaginare che questo disservizio sarà risolto nel giro di poco tempo.

Iscriviti a Money.it