Il Recovery Fund sta arrivando e funzionerà: la previsione

Violetta Silvestri

12/04/2021

12/04/2021 - 15:24

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il Recovery Fund è atteso più che mai in questo momento cruciale per l’economia europea. Le risorse stanno arrivando e saranno decisive, parola del responsabile del MES.

Il Recovery Fund sta arrivando e funzionerà: la previsione

Aumenta il pressing sul Recovery Fund. Le risorse UE sono viste come una boccata di ossigeno cruciale per la ripresa delle malconce economie europee.

Ma a che punto siamo? E, soprattutto, l’erogazione degli ingenti fondi - per l’Italia sono previsti 200 miliardi di euro - sarà davvero sufficiente a rilanciare il vecchio continente?

C’è chi non nasconde positività al riguardo, come Klaus Regling, a capo del discusso MES. Cosa ha detto sul Recovery Fund?

Recovery Fund in arrivo: sarà la svolta per l’Europa

Klaus Regling, direttore del Meccanismo Europeo di Stabilità, ha affermato che l’economia dell’Unione Europea non ha bisogno di ulteriori stimoli fiscali.

Dopo le parole di Fabio Panetta, membro della BCE, sul rischio di risorse comunitarie insufficienti per una situazione davvero tragica per il vecchio continente, la valutazione di Regling ha riportato un certo ottimismo.

Secondo lui, infatti, il Recovery FUnd è sulla buona strada per effettuare i suoi primi esborsi in estate, come previsto.

Regling ha ricordato su Bloomberg che i responsabili politici nell’ultima riunione del Fondo monetario internazionale hanno elogiato gli sforzi dell’UE per sostenere l’economia.

Non c’è stato soltanto l’accordo storico sul Next Generation EU, ma anche i programmi di garanzia sui prestiti che hanno sostenuto le banche per un equivalente di prestiti del 17% del PIL.

I 750 miliardi di euro, nelle sue stime, saranno puntuali e arriveranno nella metà del 2021.

Inoltre, nell’analisi di Regling, il programma dell’UE si concentra sul rafforzamento dell’offerta dell’economia - a differenza degli sforzi degli Stati Uniti per aumentare la domanda - e questo fornirà maggiori vantaggi a lungo termine.

Non c’è da temere, quindi, per la ripresa UE. Il rilancio arriverà con i soldi ormai prossimi all’esborso. Nemmeno la Corte tedesca sarà un ostacolo all’imminente Recovery Fund.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.