Record dei certificati crypto in Germania: sono stati i più scambiati nel 2021

Gabriele Stentella

18 Gennaio 2022 - 12:41

condividi

L’anno scorso i certificati sulle criptovalute sono risultati i prodotti più negoziati all’interno della Borsa di Francoforte, che si mostra aperta agli asset digitali.

Record dei certificati crypto in Germania: sono stati i più scambiati nel 2021

Nel 2021 gli investitori tedeschi hanno mostrato un grande interesse per i certificati sulle principali criptovalute del mercato, anche detti «warrants». A dirlo sono i dati pubblicati di recente da Deutsche Börse Group, la compagnia che si occupa della gestione della Borsa di Francoforte.

Sebbene si sia registrata una modesta flessione rispetto al 2020, i volumi degli scambi di warrants si sono attestati sopra i 18 miliardi di euro.

La borsa tedesca si conferma una delle piazze finanziarie più propense all’inclusione di prodotti a tema crypto, in linea con l’ambizioso obiettivo comunicato lo scorso dicembre: la creazione di un ecosistema europeo per il trading e l’investimento regolamentato nelle criptovalute più popolari e utilizzate.

Certificati crypto a Francoforte: i dati del 2021

In base a quanto riferito da Deutsche Börse Group, negli ultimi 12 mesi i volumi degli scambi dei crypto warrants nel Frankfurt Certificate Exchange - sezione della Borsa di Francoforte dedicata ai certificati - hanno superato i 18 miliardi di euro. Gli analisti precisano che si tratta di un dato leggermente inferiore a quello del 2020, poiché durante l’anno della pandemia i volumi totali avevano raggiunto i 21,1 miliardi di euro.

Nel 2021 anche il numero totale degli ordini di negoziazione è risultato più basso rispetto all’anno precedente (circa 500 milioni in meno), tuttavia l’importo medio degli ordini è rimasto stabile sopra i 5.400 euro. Come sottolineato dai portavoce di DBG, lo scorso anno sono stati offerti agli investitori 900 prodotti aventi come sottostante 29 criptovalute, e a partire dal 1° luglio 2021 è stata rimossa l’imposta sul valore aggiunto sulle commissioni di transazione per tutti i certificati presenti all’interno del Frankfurt Certificate Exchange. Si calcola che una simile mossa permetterà a ogni trader di risparmiare fino al 19% sulla negoziazione di crypto warrants.

DBG al lavoro sul fronte del crypto trading regolamentato

Fondata nel 1992 a Francoforte, Deutsche Börse Group ha mostrato i primi segni d’apertura nei confronti delle criptovalute la scorsa estate con l’acquisizione delle quote di maggioranza di Crypto Finanza AG, una compagnia svizzera che fornisce prodotti e servizi per il trading di crypto asset a investitori professionali e istituzionali. L’azienda con sede a Zugo è inoltre la prima del suo genere ad aver ottenuto una licenza dalla FINMA, l’autorità elvetica che si occupa della vigilanza sui mercati finanziari svizzeri.

DBG non ha mai nascosto di voler lavorare per rendere accessibili i servizi di Crypto Finance AG anche per i trader non professionisti, e poco prima delle festività natalizie i vertici aziendali di Deutsche Börse hanno comunicato l’avvio dei lavori per la realizzazione di un mercato in cui svolgere operazioni di compravendita di token digitali in maniera regolamentata.

Argomenti

# DAX

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.