Quanto costa andare in spiaggia: i prezzi dell’estate 2022

16 Aprile 2022 - 19:05

condividi

L’estate 2022 potrebbe rappresentare un ritorno alla normalità per le spiagge, oppure no. Molto dipende dall’effetto guerra in Ucraina e inflazione. Ecco quali sono i prezzi per andare in spiaggia.

Quanto costa andare in spiaggia: i prezzi dell'estate 2022

Non manca molto al ritorno in spiaggia. Da maggio ricomincia la “stagione estiva” per gli stabilimenti balneari e i primi volantini con prezzi per sistemazioni giornaliere, settimanali e mensili in spiaggia iniziano a circolare. Non mancano i pacchetti sconto per ombrellone e sdraio e ombrellone e lettino ovviamente.

A differenza della scorsa stagione estiva (2021) dove da giugno erano previsti dei rincari nei prezzi giornalieri e settimanali, rispettivamente del +4,11% e del +13,9%, quest’anno il costo per andare in spiaggia dovrebbe essere ridotto, anche se non ancora al livello pre pandemia.

Infatti entrano in gioco due nuovi fattori: la guerra in Ucraina e l’inflazione. In particolare quest’ultima potrebbe avere un impatto calcolato intorno al +3%. I dati sui rincari vanno consegnati tra ottobre (2021) e gennaio (2022), ma l’inflazione ha colpito particolarmente subito dopo la consegna di tali dati. Per questo risulta ancora incerto quanto i rincari influenzeranno l’estate italiana 2022.

Quanto costerà andare in spiaggia nell’estate 2022?

L’estate 2021 è costata molto agli italiani. Gli interventi degli stabilimenti balneari per garantire la sicurezza in spiaggia sono ricaduti sugli ingressi giornalieri e settimanali. L’estate 2022 dovrebbe andare meglio per il portafoglio, ma non così tanto. Il Centro Consumatori Italia (Cci) sta monitorando i prezzi proprio per garantire che guerra in Ucraina e inflazione non influiscano troppo sul costo di una giornata in spiaggia.

Secondo il S.I.B., Sindacato Italiano Balneari aderente a FIPE/Confcommercio e FIBA Confesercenti quest’anno i rincari dovrebbero essere contenuti. Si parla di circa +3% rispetto al +4-5% dello scorso anno. Tali dati incoraggianti, soprattutto in una fase di inflazione, sono mitigati da altri enti, come Federconsumatori secondo il quale l’aumento dei prezzi per andare in spiaggia sarà più consistente. Il costo dell’energia e dei carburanti potrebbero riversarsi sull’ingresso in spiaggia.

Non solo, c’è anche da considerare la questione turismo dall’est, piuttosto consistente. Ne parla il rappresentate di Sib Liguria, Regione dove il turismo potrebbe risentire parecchio dell’effetto guerra. “Sarà di nuovo una stagione complicata, economicamente parlando - spiega Enrico Schiappapietra - ci aspettiamo una diminuzione di turisti dall’est che per noi era una fetta importante. E poi aspettiamo di avere aggiornamenti sulle regole dei distanziamenti”.

Infine, un ultimo segnale di allarme potrebbe essere dato dal rischio speculazione per il futuro prossimo delle gare sulle concessioni balneari.

Quanto costa andare in spiaggia nel 2022: esempi divisi per spiagge

Diverse riviste di settore hanno raccolto i primi prezzi aggiornati per la stagione estiva 2022. Ecco quanto costa andare un giorno al mare in queste famose spiagge d’Italia:

  • Forte dei Marmi: lettini e ombrelloni già pronti per la bassa e alta stagione. A confronto il giornaliero 75€ /85€, per il bisettimanale 650€ /950€ e mensile 800€ /1.250€;
  • Marina di Pietrasanta: aperti anche a Pasqua e Pasquetta. I prezzi sono 315€ per un mese, 65€ per due settimane, 95€ per 21 giorni e 5€ al giorno;
  • Viareggio: i prezzi sono giornaliero bassa e alta stagione pari a 20€/ 45€, settimanale 120€/250€, mensile 350€/ 600€;
  • Eraclea e Jesolo: si preannunciano in linea con le tariffe del 2021, ovvero un giornaliero oscillerà tra i 15 e 25 euro;
  • Sottomarina di Chioggia: il pacchetto giornaliero ombrellone + lettino può variare dai 12 ai 19 euro.

Argomenti

# estate