Pensione senza 20 anni di contributi: quando si accede a 71 anni?

Lorenzo Rubini

22 Dicembre 2020 - 16:02

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Per chi non riesce a raggiungere i 20 anni di contributi vi è la possibilità di pensionarsi al compimento dei 71 anni, ma solo se rispettano determinate condizioni.

Pensione senza 20 anni di contributi: quando si accede a 71 anni?

Per poter accedere alla pensione di vecchiaia la normativa previdenziale prevede che sia necessario compiere i 67 anni e contestualmente aver maturato almeno 20 anni di contributi. In alcuni casi è possibile accedere alla pensione di vecchiaia, sempre al compimento della stessa età, ma con soli 15 anni di contributi qualora si sia in possesso dei requisiti contributivi richiesti dalle 3 deroghe contenute nella legge Amato del 1992. Ma cosa accade a chi non riesce a raggiungere i 15 anni di contributi?

Rispondiamo ad un lettore di Money.it che ci scrive:

“Ho 70 anni e 14 anni di contributi posso richiedere la pensione? Grazie”

Pensione senza 20 anni di contributi

Se si arriva al compimento dei 67 anni senza aver maturato i 20 anni di contributi minimi necessari per accedere alla pensione di vecchiaia, l’unica soluzione, se non si rientra nelle 3 deroghe della Legge Amato, è quella di attendere il compimento dei 71 anni e sperare di rientrare nella pensione di vecchiaia contributiva.

Sperare, perchè non tutti riescono a centrare l’uscita a 71 anni che richiede un minimo di 5 anni di contributi che, però, devono ricadere tutti nel sistema contributivo.

Questo significa che possono accedere a questo tipo di pensione soltanto i lavoratori che hanno iniziato a versare i propri contributi successivamente al 31 dicembre 1995 o, in alternativa che abbiano scelto di computarli nella gestione separata INPS (ma in questo caso sono richiesti almeno 15 anni di contributi visto che tanti ne richiede il computo).

Si tratta, quindi, di una possibilità offerta soltanto ai contributivi puri e che esclude tutti coloro che hanno contributi versati prima del 1996.

Anche se rappresenta una buona possibilità di pensione per chi ha brevi carriere lavorative, si tratta di una misura non accessibile a tutti.

Nel suo caso, avendo solo 14 anni di contributi, deve controllare quando sono stati versati, se sono successivi al 1995 potrà accedere alla pensione di vecchiaia contributiva al compimento dei 71 anni. Se ha anche contributi versati prima del 1996, non può accedere alla pensione neanche quando compie i 71 anni.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories