Pensione reversibilità al coniuge con figlio studente a carico

La pensione di reversibilità spetta al coniuge per una quota pari al 60% della pensione di cui il defunto era titolare. Cosa accade se ci sono figli a carico?

Pensione reversibilità al coniuge con figlio studente a carico

La pensione di reversibilità è un trattamento previdenziale che spetta ai superstiti del pensionato venuto a mancare. Primo avente diritto della pensione è il coniuge superstite, la cui quota, però, viene aumentata in presenza di figli a carico che rispondono a specifici requisiti.

Rispondiamo ad un lettore di Money.it che scrive:

“Salve, ho letto il seguente articolo

Pensione di reversibilità e limiti di reddito per coniuge lavoratore o pensionatoì

e in fondo ho letto «Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it », quindi vi esprimo il mio dubbio: stamani siamo stati al patronato per fare la richiesta di pensione per me, il figlio, e mia madre, e ci hanno detto che a mia madre spetta solo il 60%, però io, pur essendo 21enne, sono figlio del defunto e della sua congiunta, sono a carico di mia madre e sono uno studente, quindi da come è spiegato nell’articolo a mia madre dovrebbe spettare l’80%, infatti, cito l’articolo, «la riduzione non viene applicata se nel nucleo familiare sono presenti figli minori, studenti fino a 26 anni di età e figli inabili». Allora come si spiega questa riduzione?”

Pensione reversibilità a coniuge con figlio a carico

La quota spettante al coniuge superstite e pari al 60% di quanto percepito a titolo di pensione dal pensionato defunto. A sua madre, quindi, non viene applicata alcuna decurtazione sulla quota spettante al coniuge.

Ma ha ragione lei, per coniuge con figlio a carico spetta una quota più alta a patto che il figlio in questione sia:

  • minorenne
  • maggiorenne inabile permanentemente al lavoro
  • maggiorenne fino al compimento dei 21 anni di età se studente di scuola secondaria di secondo grado o di corsi di formazione ad essi equiparabili
  • maggiorenne fino al compimento dei 26 anni se studente universitario.

Per avere diritto alla pensione di reversibilità, in ogni caso, il figlio doveva essere a carico del genitore al momento del decesso.

Per coniuge e un figlio a carico che rispetti uno dei requisiti sopra descritti, la quota di pensione di reversibilità spettante è dell’80%.

Se, quindi, lei è studente universitario ed era a carico di suo padre al momento del decesso, le consiglio di tornare al patronato insieme a sua madre e far presente che il coniuge superstite con figlio studente universitario di età inferiore a 26 anni ha diritto ad una quota dell’80% della pensione percepita dal defunto, facendosi spiegare per quale motivo non hanno riconosciuto a sua madre la maggiorazione del 20% per un figlio a carico.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti:

Reversibilità

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories