Pensione lavori usuranti 2021: come fare domanda e requisiti. Istruzioni INPS

Teresa Maddonni

23 Marzo 2021 - 16:10

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Per accedere alla pensione chi ha svolto lavori usuranti deve presentare la richiesta a INPS entro il 1° maggio 2021. Deve farlo chi matura i requisiti nel 2022 e che l’Istituto riepiloga nel messaggio n°1169 del 19 marzo. Vediamo come fare domanda.

Pensione lavori usuranti 2021: come fare domanda e requisiti. Istruzioni INPS

Pensione lavori usuranti: per accedervi nel 2022 INPS fornisce le istruzioni nel messaggio n°1169 del 19 marzo.

L’Istituto comunica che i lavoratori hanno tempo fino al 1° maggio 2021 per richiedere il riconoscimento dello svolgimento di lavori particolarmente faticosi e pesanti; si tratta di coloro che raggiungono i requisiti per la pensione anticipata nel corso del 2022 rientrando tra determinate categorie previste dalla normativa in materia.

La lista con i lavori gravosi 2021 è stata già pubblicata in Gazzetta Ufficiale a dicembre 2020. Ora con il messaggio del 19 marzo INPS riepiloga i requisiti e fornisce indicazioni su come fare domanda entro il 1° maggio 2021 per la pensione anticipata lavori usuranti del 2022. Vediamolo nel dettaglio.

Pensione lavori usuranti: requisiti

Per la pensione lavori usuranti nel 2021 INPS richiama i requisiti previsti dalla normativa vigente.

I requisiti, premesso che la domanda per poi poter accedere alla pensione anticipata per lavori usuranti deve essere inviata entro il 1° maggio 2021, si maturano nel 2022.

Nel messaggio quindi INPS elenca le categorie di lavoratori destinatarie del beneficio che elenchiamo di seguito con i relativi requisiti anagrafici e contributivi da maturare tra il 1° gennaio 2022 e il 31 dicembre 2022:

Lavoratori impegnati in mansioni particolarmente usuranti; lavoratori addetti alla cosiddetta “linea catena”; conducenti di veicoli adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo.

LavoratoreEtàContributiQuota (somma età e anzianità contributiva
dipendente 61 anni e 7 mesi 35 anni 97,6
autonomo 62 anni e 7 mesi 35 anni 98,6

Tra questi rientrano anche i lavoratori notturni a turni occupati per un numero di giorni lavorativi pari o superiori a 78 all’anno.

Lavoratori notturni a turni occupati per un per un numero di giorni lavorativi da 64 a 71 all’anno

LavoratoreEtàContributiQuota (somma età e anzianità contributiva
dipendente 63 anni e 7 mesi 35 anni 99,6
autonomo 64 anni e 7 mesi 35 anni 100,6

Lavoratori notturni occupati per un numero di giorni lavorativi da 72 a 77 all’anno

LavoratoreEtàContributiQuota (somma età e anzianità contributiva
dipendente 62 anni e 7 mesi 35 anni 98,6
autonomo 63 anni e 7 mesi 35 anni 99,6

Lavoratori notturni che prestano attività per periodi di durata pari all’intero anno lavorativo

Questi lavoratori, che maturano i requisiti dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022, possono andare in pensione anticipata se in possesso dei requisiti generali previsti per i lavoratori impegnati in mansioni particolarmente faticose e pesanti.

LavoratoreEtàContributiQuota (somma età e anzianità contributiva
dipendente 61 anni e 7 mesi 35 anni 97,6
autonomo 62 anni e 7 mesi 35 anni 98,6

Pensione lavori usuranti: come fare domanda

La domanda per la pensione anticipata per lavori usuranti di cui all’articolo 2, comma 1, lettera b-ter), del decreto legislativo n. 67 del 2011 deve essere presentata entro il 1° maggio 2021 per coloro che maturano i requisiti lungo tutto l’arco del 2022.

La domanda di accesso alla pensione anticipata per lavori usuranti deve essere accompagnata dalla documentazione minima necessaria indicata nella tabella A allegata al decreto del Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle finanze, del 20 settembre 2011, in relazione alle tipologie di attività lavorative. (clicca qui).

Per l’applicazione della rivalutazione dei turni notturni per i lavoratori impiegati in cicli produttivi organizzati su turni di 12 ore sulla base di accordi collettivi già sottoscritti alla data del 31 dicembre 2016, specifica INPS, è anche richiesta la presentazione dell’accordo/contratto collettivo sottoscritto suddetto.

La domanda per il riconoscimento della pensione per lavori usuranti deve essere presentata telematicamente tramite il servizio dedicato accedendo con le proprie credenziali SPID, CIE, CNS e ancora con PIN rilasciato prima del 1° ottobre 2020.

La domanda deve essere accompagnata dal modulo “AP45”, che alleghiamo di seguito, oltre alla documentazione sopra descritta.

Modulo AP 45
Modulo per la domanda di riconoscimento della pensione per lo svolgimento di lavori particolarmente faticosi e pesanti.

Cosa succede se la domanda per il riconoscimento della pensione per lavori usuranti viene presentata oltre la data del 1° maggio 2021? Risponde così INPS nel messaggio evidenziando quello che è il regime delle decorrenze.

La presentazione della domanda per la pensione lavori usuranti oltre il termine del 1° maggio 2021 comporta, in caso di accertamento positivo dei requisiti, il differimento della decorrenza della pensione stessa che è pari a:

  • 1 mese, per un ritardo della presentazione inferiore o pari a 1 mese;
  • 2 mesi, per un ritardo della presentazione superiore a 1 mese e inferiore a 3 mesi;
  • 3 mesi, per un ritardo della presentazione pari o superiore a 3 mesi.

Comunicazione di INPS al lavoratore

Alla domanda di accesso alla pensione per lavori usuranti, INPS comunica al lavoratore interessato:

  • l’accoglimento della domanda, con indicazione della prima decorrenza utile della pensione, qualora sia accertato il possesso dei requisiti relativi allo svolgimento delle lavorazioni particolarmente faticose e pesanti e sia verificata la sussistenza della relativa copertura finanziaria;
  • l’accertamento del possesso dei requisiti relativi allo svolgimento dei lavori usuranti e gravosi, con differimento della decorrenza della pensione a causa dell’insufficiente copertura finanziaria ;
  • il rigetto della domanda di pensione qualora sia accertato il mancato possesso dei requisiti relativi allo svolgimento delle lavori usuranti.

“Agli interessati, che presentano domanda entro il 1° maggio 2021 e che perfezionano i prescritti requisiti dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022, l’Istituto comunicherà l’accoglimento della domanda con riserva in quanto l’efficacia del provvedimento è subordinata all’accertamento dell’effettivo perfezionamento dei requisiti entro il 31 dicembre 2022.”

Per maggiori dettagli sulla pensione per lavori usuranti e domanda di riconoscimento del 2021 rimandiamo al testo completo del messaggio INPS del 19 marzo che alleghiamo di seguito.

Messaggio numero 1169 del 19-03-2021.pdf
Presentazione delle domande di riconoscimento dello svolgimento di lavori usuranti entro il 1° maggio 2021 per i lavoratori che maturano i requisiti agevolati per la pensione dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories