Pensione di reversibilità, spetta alla moglie separata legalmente?

La pensione di reversibilità spetta al coniuge superstite del pensionato. Ma cosa accade quando i due coniugi sono separati legalmente? La misura spetta al superstite?

Pensione di reversibilità, spetta alla moglie separata legalmente?

La pensione di reversibilità spetta al coniuge superstite in misura del 60% di quanto percepito dal pensionato al momento del decesso. Ma cosa accade se i due coniugi risultano separati legalmente al momento che uno dei due viene a mancare?

Rispondiamo ad una lettrice di Money.it che ci scrive:

“Come moglie separata avrei diritto alla pensione di reversibilità in caso di decesso di mio marito? Siamo separati legalmente.In attesa di una vostra risposta porgo distinti saluti”

Pensione reversibilità coniugi separati

Con la sentenza numero 11428 del 2004 della Corte di Cassazione si stabiliva che al coniuge separato legalmente spettasse di diritto la pensione di reversibilità soltanto nel caso che la separazione risulti senza addebito e che il superstite risulti titolare di assegno di mantenimento pagato dal coniuge deceduto. Necessario, inoltre, era che l’iscrizione all’INPS che ha dato luogo alla pensione di reversibilità risultasse prima della sentenza di separazione.

Ma con la sentenza numero 4555 del 25 febbraio 2009 la Corte di Cassazione ribalta il suo orientamento stabilendo che il coniuge legalmente separato, anche con colpa o addebito, fosse equiparato in tutto e per tutto al coniuge non separato.

La sentenza del 2009, quindi, permette al coniuge separato di percepire sempre la pensione di reversibilità anche se non titolare di assegno di mantenimento questo però è stato definito incostituzionale negare al coniuge separato in caso di addebito la pensione di reversibilità.

Ad oggi, quindi, la pensione di reversibilità spetta anche ai coniugi separati con addebito e anche nel caso che non percepiscano assegno di mantenimento.

Per rispondere alla sua domanda, quindi, la pensione di reversibilità le spetta alla morte del suo ex marito (a meno che non ratificate la separazione con sentenza di divorzio, in quel caso la normativa prevede regole differenti).

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti:

Reversibilità

Iscriviti alla newsletter

Money Stories