Pensione di reversibilità: spetta all’ex coniuge in caso di divorzio?

La pensione di reversibilità spetta sempre al coniuge, anche a quello separato legalmente. Quando spetta, invece, all’ex coniuge divorziato?

Pensione di reversibilità: spetta all'ex coniuge in caso di divorzio?

Dopo la pubblicazione del nostro articolo sulla pensione di reversibilità al coniuge legalmente separato, moltissimi sono stati i lettori che ci hanno scritto per sapere se lo stesso diritto spetta anche agli ex coniugi divorziati.

In questo articolo, quindi, rispondiamo ai molti lettori di Money.it che ci hanno scritto per chiedere se e quando, in caso di divorzio, all’ex coniuge spetta la pensione di reversibilità.

Pensione di reversibilità all’ex coniuge divorziato, quando?

In determinati casi la pensione di reversibilità spetta anche ai coniugi divorziati che siano in possesso di determinati requisiti.

Per avere diritto alla prestazione, però, il coniuge divorziato in primis non deve essere convolato a nuove nozze e poi deve essere anche titolare di assegno divorzile.

Necessario, poi, che il pensionato defunto risulti iscritto all’Ente che eroga la pensione di reversibilità prima della sentenza di divorzio.

Quindi non a tutti gli ex coniugi divorziati la pensione di reversibilità spetta. Sono esclusi a priori tutti i divorziati che hanno contratto, dopo la sentenza di divorzio, nuove nozze.

Per poter richiedere, poi, la prestazione ai superstiti l’ex coniuge deve essere titolare di un assegno di mantenimento periodico riconosciuto dal Tribunale al momento della cessazione del matrimonio.

Non rientrano nel diritto, ad esempio, tutti coloro che invece dell’assegno di mantenimento si sono visti riconoscere una liquidazione una tantum dall’ex coniuge e che, quindi, non sono titolari di assegno di mantenimento poiché la titolarità al mantenimento deve essere attuale e concretamente fruibile al momento del decesso del pensionato.

E non vi rientrano neanche coloro che hanno ottenuto il diritto all’assegno di mantenimento successivamente alla pronuncia del divorzio.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Iscriviti alla newsletter

Money Stories