Pensione di reversibilità e limiti di reddito per coniuge lavoratore o pensionato

La pensione di reversibilità spetta al coniuge superstite anche nel caso lavori o sia pensionato? E in che percentuale?

Pensione di reversibilità e limiti di reddito per coniuge lavoratore o pensionato

La pensione di reversibilità è una prestazione che l’INPS eroga ai familiari superstiti del pensionato venuto a mancare. La misura spetta di diritto al coniuge, anche se lavora o è percettore di pensione; se i redditi personali superano un determinato limite, però, la quota spettante è decurtata.

Rispondiamo ad una lettrice di Money.it che scrive:

“Se uno dei due coniugi muore al superstite spetta la reversibilità della pensione del coniuge defunto ma questo avviene anche se il coniuge vivente percepisce già una pensione da lavoro dipendente o è ancora un lavoratore dipendente ? E qual è la percentuale spettante e c’è un limite al reddito del coniuge superstite per ottenere la reversibilità ? Grazie e cordiali saluti”

Pensione di reversibilità e limiti di reddito

Per il coniuge spetta una quota della pensione di cui era titolare il pensionato pari al 60% (in presenza di figli a carico, aventi diritto, tale percentuale aumenta).

Tale quota, però, può subire unariduzione qualora il coniuge superstite possiede redditi personali che superino la soglia stabilita dalla legge.

Per il 2020 la riduzione opera solo per redditi personali che superano iltrattamento minimo INPS di 3 volte (redditi annui superiore ai 20.087,73 euro).

Vediamo nello specifico, se i redditi superano tale importo, quale riduzione viene applicata alla quota di pensione di reversibilità:

  • Per redditi compresi tra 3 e 4 volte il trattamento minimo INPS (per redditi, quindi, compresi tra 20.087,73 euro e 26.783,64 euro) la riduzione applicata è del 25%
  • Per redditi compresi tra 4 e 5 volte il minimo INPS (compresi tra 26.783,64 euro e 33.479,55 euro) la riduzione applicata è del 40%
  • Per redditi superiori a 5 volte il trattamento minimo INPS (superiori a 33.479,55 euro) la riduzione applicata è del 50%.

Da notare, però, che tale riduzione non viene applicata se nel nucleo familiare sono presenti figli minori, studenti fino a 26 anni di età e figli inabili.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti:

Reversibilità

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories