Over 65 a casa fino alla fine: ipotesi per la Fase 2

Isabella Policarpio

23 Aprile 2020 - 13:48

Le misure restrittive e il distanziamento sociale diminuiranno gradualmente, ma forse gli over 65 - i soggetti più a rischio - potrebbero restare a casa in smart working più a lungo degli altri. Ecco come sarà la Fase 2 per gli anziani.

Over 65 a casa fino alla fine: ipotesi per la Fase 2

Gli over 65 potrebbero restare in casa fino alla fine della Fase 2, quella di convivenza con il virus. Si tratta di una delle diverse ipotesi a cui il Governo, insieme alla task force di esperti sotto la guida di Vittorio Colao e il comitato tecnico-scientifico stanno lavorando.

La fine del lockdown si avvicina - il 4 maggio 2020 - ma non sarà un “via libera”, o almeno non per tutti. Infatti i soggetti a rischio, e tra questi anche chi ha oltrepassato i 65 anni di età, probabilmente dovranno rimanere a casa più degli altri e attenersi con maggior rigore al distanziamento sociale.

Per queste persone il Governo sta valutando l’obbligo di continuare a lavorare da casa, ove possibile, anche durante la Fase 2, quando molte attività commerciali e produttive torneranno in funzione.

Fase 2, non per gli over 65 (forse)

Non sappiamo ancora con certezza come sarà la fase che avrà inizio il prossimo 4 maggio 2020. Le nuove disposizioni confluiranno del decreto aprile, in cantiere per questa settimana. Sappiamo che la ripresa delle attività sarà graduale ma omogenea su scala nazionale - così come ha dichiarato Conte in Parlamento - e a giorni conosceremo il calendario delle riaperture.

Non tutti però potrebbero tornare al lavoro: pare che il comitato di esperti nominati dal Premier stia pensando di estendere le misure restrittive agli over 65 e, in generale, a tutti i soggetti immunodepressi o affetti da altre patologie. Si stima che quasi 2,8 milioni di italiani torneranno a lavorare a maggio, ma tra questi gli over 65 potrebbero restare in casa in smart working, se l’attività lo permette, in modo da evitare i mezzi pubblici e gli uffici affollati.

Se così fosse, vorrebbe dire che saranno sconsigliate anche le visite in casa delle persone anziane, almeno fino a quando le Autorità sanitarie non daranno l’ok.

Perché tanto rigore verso gli over 65?

Dietro la possibile decisione del Governo di allungare il lockdown agli over 65 c’è il fatto che, fino ad ora, le statistiche hanno dimostrato che questa è la fascia della popolazione più colpita dal coronavirus e maggiormente a rischio di complicazioni.

Ciò è dovuto al fatto che spesso nei soggetti anziani convivono più patologie che insieme alla COVID-19 potrebbero risultare mortali. L’eventuale prosecuzione del distanziamento sociale non varrà per gli spostamenti dovuti a motivi di salute, necessità e urgenza, sempre che nessun familiare più giovane possa venire in aiuto.

Da non perdere su Money.it

Argomenti

# Fase 2

Iscriviti a Money.it