Nuovo Digitale Terrestre Mediaset: aggiornamento frequenze canali, cosa cambia?

Mediaset cambia le frequenze dei propri canali per il Nuovo Digitale Terrestre: ecco cosa cambia, il calendario con le date e come aggiornare la TV al nuovo standard.

Nuovo Digitale Terrestre Mediaset: aggiornamento frequenze canali, cosa cambia?

Il Nuovo Digitale Terrestre è in arrivo e Mediaset si prepara a cambiare le frequenze dei propri canali per adattarli al nuovo standard DVB-T2 e completare la transizione. Ma quali canali Mediaset non saranno più disponibili e quando? Come aggiornare le frequenze per essere sicuri di vedere ancora le reti del biscione?

Negli ultimi giorni in tanti avranno notato un cartello nero laddove prima si trovavano alcuni canali Mediaset, come Mediaset Extra, «Questo canale ha cambiato frequenza» indicando di aggiornare la propria lista canali per continuare a vederli.

Sono i primi passi del cosiddetto Nuovo Digitale Terrestre che, per molti, prevederà il cambio del proprio televisore attraverso il Bonus TV. Ecco tutte le tappe di casa Mediaset.

Nuovo Digitale Terrestre Mediaset: nuovi canali e come aggiornare le frequenze

Oltre ai micro aggiornamenti per alcune reti in corso in questi giorni, Mediaset ha rivelato una serie di tappe fondamentali che coinvolgeranno le reti di Cologno Monzese.

Dal 1 ottobre sono state riportare alcune modifiche alle frequenze relative al Mux Mediaset 1, dove sono stati aggiunti ben tre canali: TV8, Cielo e Sky TG24 disponibili prima in chiaro ora hanno una nuova collazione collegata al trasferimento dei provider. Si aggiungono poi due canali interattivi al momento dominati da una schermata nera: TV8 On Demand, canale 808, e TV8 News On Demand, canale 908.

Per avere tutti gli aggiornamenti necessari alle frequenze basta risintonizzare i canali del vostro decoder o Smart TV, seguendo le impostazioni relative alla sintonizzazione.

Nuovi Digitale Terrestre Mediaset: quando aggiornare? Le date e il calendario

Per chi si affida al satellite dal 1 gennaio 2021 Mediaset trasmetterà i propri canali via satellite solo in alta qualità: per vedere reti come La5, Iris, TGCOM24, Mediaset Extra, Mediaset TopCrime, Focus, Boing, Cartoonito si necessiterà l’avere un decoder satellitare in HD o 4K. Dal 1 gennaio 2022 sarà la volta dei canali principali Mediaset (Canale 5, Rete 4 e Italia Uno) che su satellite trasmetteranno esclusivamente in HD.

A settembre 2021 toccherà invece a tutti i canali Mediaset che andranno a trasmettere in alta qualità su digitale terrestre: questo switch è il più importante in quanto rappresenterà in maniera definitiva il più importante per il passaggio al nuovo standard DVB-T2. Se il vostro televisore riceve già Canale 5, Italia Uno e Rete 4 in formato HD non dovrete fare molto, mentre nel caso contrario sarà necessario procurarsi un decoder adatto o una TV in alta definizione.

La deadline definitiva è prevista per giugno 2022: a partire da tale data Mediaset utilizzerà lo standard DVB-T2 per tutti i canali TV della propria offerta presenti sul digitale terrestre.

Capire se il vostro apparecchio televisivo è idoneo per la transizione delle frequenze è semplice: basta collegarsi ai canali test presenti da diversi mesi.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories