Canale test nuovo digitale terrestre: come verificare se la TV è compatibile

Nuovo digitale terrestre: arrivano i canali test Rai e Mediaset per verificare la compatibilità del proprio televisore al nuovo formato DVB-T2. Ecco come fare e le frequenze esatte.

Canale test nuovo digitale terrestre: come verificare se la TV è compatibile

Il nuovo digitale terrestre sta arrivando e vengono accessi i canali test per verificare la compatibilità della propria TV con il formato DVB-T2. L’argomento è decisamente caldo, considerata la mole di apparecchi in Italia che non saranno idonei al nuovo standard imposto dal digitale terrestre e che porterà, di conseguenza, allo spegnimento forzato delle reti sui tutti i televisori non compatibili.

Come fare per verificare se il proprio televisore funzionerà ancora con il nuovo digitale terrestre? Il canale test, realizzato da Rai e Mediaset, serve proprio a questo: basta sintonizzarsi sulla frequenza prestabilita per avere la certezza, in pochi secondi, se la vostra TV sarà compatibile con il nuovo DVB-T2.

La lista e le informazioni a riguardo ovviamente sono già disponibili ma questo nuovo metodo permetterà di effettuare un test rapido e immediato direttamente dal proprio telecomando e arrivare preparati allo switch-off previsto tra il 2020 e il 2022 (qui il calendario completo, con i primi test iniziati in Sardegna). Ecco come fare.

Nuovo digitale terrestre: canale Test, come funzionano e frequenze

Il primo canale test attivato è quello di Mux Mediaset che si trova al numero 200 mentre per la Rai è disponibile, da venerdì 17 gennaio, il cartello Mux 1 Rai al numero 100.

Per vederli bisogna effettuare una risintonizzazione dei canali sul proprio apparecchio, accedendo al menu di impostazioni dal telecomando e riavviando la programmazione in modo da sintonizzarsi sulle nuove frequenza aggiornate con gli attuali parametri.

Come funziona il test? È tutto abbastanza intuitivo: un cartello indicate la scritta “720p HEVC Main 10” dovrebbe apparire al canale selezionato, in questo caso il test è positivo e il vostro televisore è compatibile, mentre una schermata nera indicherebbe l’esito negativo e il conseguente obbligo ad adeguarsi al nuovo standard.

Per farlo, vi ricordiamo, ci sono due soluzioni: acquistare un nuovo televisore di nuova generazione o un decoder compatibile con il formato DVB-T2 che consente di conservare il proprio apparecchio televisivo integrando un dispositivo che trasmetterà i canali sulle nuove frequenze.

Per far questo è previsto un bonus TV che consente, a chi lo richiede, di sfruttare un piccolo sussidio sul nuovo acquisto. C’è ancora un po’ di tempo per lo spegnimento completo delle frequenze, che avverrà per diverse aree, ma nel frattempo meglio verificare il da farsi tramite i due canali test.

Iscriviti alla newsletter Tecnologia per ricevere le news su TV

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.