Nuove Regioni in zona rossa in Italia: la mappa aggiornata dell’Ue

Martino Grassi

11 Novembre 2021 - 13:43

condividi

3 Regioni e una Provincia Autonoma tornano in zona rossa nella mappa aggiornata al l’11 novembre dal Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie: la situazione in Europa.

Nuove Regioni in zona rossa in Italia: la mappa aggiornata dell'Ue

Continua a peggiorare la situazione legata all’andamento del virus in Italia e dopo settimane in cui si stava registrando un miglioramento del quadro generale adesso tornano a moltiplicarsi le regioni in zona rossa nella mappa del Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie (ECDC).

Nella fotografia scattata l’11 novembre si dimezzano anche le regioni in zona verde rispetto alla settimana scorsa, che adesso sono appena tre. Anche a livello europeo si assiste a un drastico peggioramento della situazione. Quasi tutto il Vecchio Continente si trova adesso in zona arancione o in zona rossa. Vediamo dunque qual è la situazione Regione per Regione.

Nuove Regioni in zona rossa in Italia

Aumentano le Regioni in zona rossa e in zona arancione in Italia nella mappa dell’ECDC aggiornata all’11 novembre, mentre calano quelle in zona verde, ossia quelle caratterizzate da una minore diffusione del virus. Ecco qual è la situazione nel nostro Paese:

  • Regioni in zona rossa: Provincia Autonoma di Bolzano, Friuli Venezia Giulia, Marche e Calabria.
  • Regioni in zona arancione: Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Provincia Autonoma di Trento, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Abruzzo, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata e Sicilia.
  • Regioni in zona verde: Valle D’Aosta, Sardegna e Molise.
Mappa ECDC Europa Mappa ECDC Europa Mappa ECDC rischio Covid-19 aggiornata a giovedì 11 novembre 2021

Rispetto alla scorsa settimana passano in rosso il Friuli Venezia Giulia, le Marche e la Calabria che vanno a unirsi alla Provincia Autonoma di Bolzano. Le uniche regioni che continuano a rimanere in verde dopo il declassamento di Lombardia, Piemonte e Basilicata, sono la Valle D’Aosta, la Sardegna e il Molise.

Ricordiamo che le mappe pubblicate dall’ECDC prendono in considerazione il tasso di positività della popolazione e hanno come obiettivo quello di fornire un sostegno alle raccomandazioni del Consiglio europeo agli Stati membri affinché adottino un approccio coordinato sulle regole di viaggio.

La situazione in Europa

Anche a livello europeo il quadro illustrato nella mappa del Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie (ECDC) non è tra i migliori. In quasi tutti gli Stati del nostro Continente nelle ultime settimane si sta infatti registrando un nuovo incremento dei contagi.

Al momento oltre all’Italia, l’unico altro Stato ad avere ancora qualche regione in zona verde è la Spagna. Tutti gli altri Paesi si trovano relegati in zona arancione o in zona rossa. La situazione peggiore è quella dell’Est Europa dove tutti i Paesi si trovano in zona rossa o addirittura in zona rosso scuro. Ciò significa che in questi territori il numero di contagi notificati cumulativo dei casi COVID-19 a 14 giorni è 500 o superiore.

Iscriviti a Money.it