Notre-Dame, crowdfunding per la ricostruzione: come donare dall’Italia

Grazie alla raccolta fondi #HelpNotreDame è possibile donare anche dall’Italia per sostenere i lavori di ricostruzione della cattedrale di Parigi.

Notre-Dame, crowdfunding per la ricostruzione: come donare dall'Italia

Una campagna di crowdfunding, #HelpNotreDame, per sostenere anche dal basso la ricostruzione di Notre-Dame a Parigi dopo l’incendio divampato nella Cattedrale la sera del 15 aprile.

Questa l’iniziativa lanciata a poche ore dalla tragedia che ha scosso la Francia e il mondo intero, e frutto della collaborazione di tantissime realtà del settore tecnologico, digital e fintech, tra cui moltissime italiane.

Con il supporto di Save The Planet Onlus, startup, associazioni e piattaforme di crowdinvesting e digital payment si sono unite per promuovere concretamente la rimessa in sesto della cattedrale, dando a tutti la possibilità di partecipare anche dall’Italia con piccole donazioni.

Tra i promotori della raccolta fondi per Notre-Dame troviamo Starteed, Oval, Walliance, European Crowdfunding Network, Afone Payment, Credimi, Borsa del Credito, Derev, Epic, Fifty, Fintech District, Italia Fintech, Moneyfarm, Modefinance, October, Prestiamoci, Stripe, Soisy, Younited Credit, Workinvoice, 200 Crowd e tanti altri.

Realtà che ogni giorno portano i valori di accesso e inclusione a milioni di utenti. “Siamo tutti chiamati all’azione, per restituire alla cattedrale la sua grandiosità e all’Europa intera”, affermano i sostenitori dell’iniziativa.

I fondi raccolti saranno destinati interamente all’Arcidiocesi Cattolica di Parigi per la ricostruzione della guglia e la navata centrale crollate nel rogo, senza alcuna commissione di intermediazione o di gestione da parte dei promotori dell’iniziativa.

Crowdfunding per NotreDame: come donare

Per avere tutte le informazioni sull’iniziativa e partecipare alla raccolta fondi online per la rinascita di Notre-Dame basta andare sul sito www.notredame.help, cliccare su Dona ora e poi su Donazione libera. Qui si può scegliere l’importo tra le cifre già preimpostate, a partire da 5€, oppure digitare l’importo a mano. Infine cliccare su Dona ora, inserire i dati personali per completare il pagamento. Si può anche scegliere se comparire nella lista dei partecipanti alla raccolta con il proprio nome o in Anonimo. Una volta compilato il form, si sceglierà la modalità di pagamento preferita. La lista, oltre ai classici metodi con carta di credito/debito, bonifico e PayPal, comprende anche Satispay.

Una volta portata a termine l’operazione, condividere sui social con l’hashtag #HelpNotreDame.

Ricostruire un simbolo del patrimonio artistico-culturale mondiale non deve essere prerogativa solo di grandi donatori e multinazionali: il crowdfunding si conferma così un potente strumento di partecipazione sociale, in grado di unire tutti sotto una causa comune, rendendo possibile la realizzazione di progetti importanti e ambiziosi.

“La ricostruiremo” è l’appello del presidente Macron. HelpNotreDame è un’occasione per noi di essere attori di un’importante opera collettiva per salvare e preservare la nostra memoria storica.

Iscriviti alla newsletter Fintech per ricevere le news su Crowdfunding

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.