Nissan: focus su governance, la fusione con Renault può aspettare

La casa automobilistica giapponese al momento non sta considerando la possibilità di una fusione con Renault. Nessuno dei candidati al CdA, inoltre, sta facendo pressioni per renderlo un problema

Nissan: focus su governance, la fusione con Renault può aspettare

Mentre Nissan riflette sul suo futuro senza l’ex Presidente Carlos Ghosn, il partner francese Renault ha manovrato tranquillamente per i colloqui di fusione, a dirlo sono fonti vicine ad entrambe le società automobilistiche, si legge su Reuters.

Dato l’attuale focus di Nissan sul miglioramento della governance societaria e sul recupero da una serie di risultati mediocri, Keiko Ihara, che ha supervisionato gli sforzi per revisionare la governance, durante un’intervista a Reuters ha affermato che una fusione non era sul tavolo al momento.

«Non abbiamo il tempo di provare alcuna pressione che sembra provenire dall’esterno. Non siamo a conoscenza di nessun candidato al consiglio di amministrazione che voglia rendere questo argomento di discussione ufficiale al momento», ha detto Ihara.

Saikawa, un «protetto» di Ghosn, è stato messo sotto pressione per sollevare le scarse prestazioni operative di Nissan proprio mentre la Renault ha cercato modi per unire le due società, una mossa opposta da Saikawa e alcuni dei suoi colleghi. Ihara ha anche detto che Nissan ha un sacco di talenti all’interno della società dalla quale può scegliere la sua prossima generazione di dirigenti.

Nissan sta rivedendo l’intera struttura del suo board, il modo in cui nomina i dirigenti di alto livello e determina la loro retribuzione, mentre cerca di migliorare la propria governance societaria, dopo aver accusato Ghosn di cattiva condotta finanziaria.

La scorsa settimana il gruppo giapponese ha annunciato una lista di 11 candidati per il suo Consiglio di amministrazione, che sarà votato dagli azionisti il mese prossimo.

Questa include il Presidente Renault Jean-Dominique Senard e il CEO Thierry Bollore. Si è inoltre deciso che Saikawa rimanga Amministratore delegato, anche se in precedenza la Renault aveva spinto per un cambiamento nella leadership di Nissan.

«Una volta che il comitato per le nomine è attivo e funzionante, inizierà a prendere in considerazione un piano di successione. Ci sono dozzine di persone all’interno dell’azienda che potrebbero eventualmente assumere il ruolo di CEO, Direttore generale o altre posizioni dirigenziali. Nissan è un’azienda globale, quindi ha una ricchezza di persone che hanno una profonda esperienza e competenza globale», ha concluso Ihara.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Nissan

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.