Monopattini elettrici, al via la fase sperimentale

Monopattini elettrici e micromobilità, dal 27 luglio al via la fase sperimentale per la circolazione in città. I dettagli sono lasciati ai provvedimenti dei sindaci. Ecco i dettagli.

Monopattini elettrici, al via la fase sperimentale

Monopattini elettrici, hoverboard, segway e monowheel stanno finalmente per trovare la dovuta regolamentazione. Infatti, dopo anni di vuoto normativo, è stato approvato il decreto che ne regola la circolazione, il quale entrerà in vigore, a pieno regime, a partire dal 27 luglio. Si tratta comunque di una fase sperimentale e non definitiva.

Così si chiude, finalmente, la lacuna del Codice della Strada, e i possessori di monopattini elettrici e simili avranno precise regole da seguire e diritti da rivendicare. Si tratta, in verità, di un decreto di tipo “sperimentale” in quanto è il primo in assoluto che disciplina la materia della micromobilità elettrica.

Adesso, la “patata bollente” spetta ai singoli Comuni che, con apposite delibere, dovranno definire le regole per la circolazione dei monopattini elettrici di città in città.

Monopattini elettrici, segway e hoverboeard: cosa prevede il decreto in vigore dal 27 luglio

Il decreto che disciplina la materia della micromobilità elettrica è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale e sarà pienamente operativo a partire dal 27 luglio 2019. Si tratta di un testo sperimentale, in quanto disciplina la materia per la prima volta in assoluto e serve a colmare il vuoto normativo del Codice della Strada, il quale non contiene nessuna disposizione sulla circolazione di monopattini elettrici e simili, nonostante siano in circolazione da diversi anni.

Il testo del decreto è formato da 7 articoli e 3 allegati in cui vengono elencate le caratteristiche e i modelli cui è consentita la circolazione, cioè: hoverboard, segway, monopattini elettrici e monowheel.

Saranno i Sindaci, con delibere ad hoc, a determinare le regole per la circolazione e le relative sanzioni per i trasgressori.

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
Clicca qui per aprire il pdf del decreto sulla micromobilità elettrica

Micromobilità elettrica: quali sono i requisti per la circolazione dei mezzi

Il testo del decreto contiene tutti i requisiti che i monopattini e gli altri mezzi elettrici devono possedere per poter circolare. Precisamente le regole da rispettare sono:

  • apposizione del marchio CE, che ne certifica la qualità e la sicurezza, come previsto dalla direttiva europea 2006/42/CE;
  • potenza del mezzo non superiore a 500 watt;
  • segnalatori luminosi, sia frontali che posteriori.

Si ricorda, inoltre, che i mezzi elettrici consentiti sono solamente quattro: hoverboard, segway, monopattini elettrici e monowheel. I limiti di velocità, invece, variano in base al luogo di guida: se in zona pedonale non si potranno superare i 6 km/h, se in pista ciclabile non si potranno superare i 30 km/h.

I guidatori dovranno sempre indossare o un giubbotto catarifrangente oppure delle bretelle ad alta visibilità e il trasporto di altri passeggeri è vietato.

Per chi fosse interessato all’acquisto del monopattino elettrico, consigliamo il nostro articolo Monopattino elettrico: i migliori in offerta su Amazon

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Codice della strada

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \