Messi lascia il Barcellona a parametro zero: ecco cosa c’è di vero

Leo Messi può lasciare il Barcellona? La stampa spagnola si divide: no al parametro zero, rinnovo vicino nonostante i contrasti con la società.

Messi lascia il Barcellona a parametro zero: ecco cosa c'è di vero

Lionel Messi potrebbe davvero lasciare il Barcellona a parametro zero? A pochi giorni dalla chiusura del calciomercato invernale ecco lanciata una “bomba” in vista delle prossima estate.

È stato il quotidiano sportivo Marca ad anticipare un’indiscrezione che ha del clamoroso: Leo Messi, fuoriclasse argentino del Barcellona e detentore di sei palloni d’oro, non ha intenzione di rinnovare il suo contratto in scadenza nel 2021.

Come se non bastasse, però, c’è un’altra notizia che scuote i tifosi blaugrana: nel contratto di Messi ci sarebbe una clausola che gli permetterebbe di liberarsi a parametro zero con un anno di anticipo, quindi già per la stagione 2020-2021.

Per gli amanti del calcio e del calciomercato questa sembra essere la notizia del giorno, tuttavia c’è chi ha dei dubbi riguardo alla sua veridicità. Secondo alcuni esperti del panorama calcistico spagnolo, infatti, non c’è alcuna possibilità che Messi possa lasciare il Barcellona, né questa né la prossima estate.

Dov’è la verità quindi? Probabilmente, come spesso accade in queste situazioni, “nel mezzo”; proviamo a fare chiarezza.

Perché Leo Messi potrebbe davvero lasciare il Barcellona a parametro zero

C’è un momento nella vita di ogni sportivo dove tutte le certezze vengono messe in discussione. È stato per Michael Jordan e l’NBA e probabilmente lo sarà anche per Messi e il Barcellona.

D’altronde già in questi giorni sembrano esserci stati i primi segnali di rottura, con la Pulce che non ha gradito le dichiarazioni dell’attuale Direttore Sportivo del Barcellona, Eric Abidal, che in un’intervista di questi giorni ha spiegato che causa dell’esonero di Valverde sono state le lamentele dello spogliatoio. Una dichiarazione a cui Messi ha subito ribattuto, pubblicando uno sfogo su Instagram in cui si legge che:

“Ciascuno si deve assumere le responsabilità delle proprie scelte e delle proprie aree, e non mi piace che si parli pubblicamente di quel che avviene nello spogliatoio”.

Uno scontro che per molti dovrebbe portare ad un solo esito, ossia alla cacciata di Abidal con tanto di scuse a quello che fino a poco tempo fa era un intoccabile della squadra. Ma invece non è stato così, con l’ex terzino francese che dopo l’incontro con il Presidente Bartomeu è stato confermato.

Ma il rapporto di tensione con la società non è il solo motivo per cui, secondo quanto rilevato da Marca, Leo Messi avrebbe deciso di andare via. In primis, infatti, la decisione sembra sia stata presa per trovare nuovi stimoli in un altro club, come fatto lo scorso anno dal suo rivale di sempre Cristiano Ronaldo.

C’è poi da dire che per il fuoriclasse argentino questo non sembra essere un momento di felicità personale, con la condanna a 21 mesi di prigione per frode fiscale (che ha interessato anche suo padre) che sembra aver scosso e non poco la Pulce. Un processo dove tra l’altro l’argentino non si è sentito abbastanza tutelato dal proprio club.

Ed ecco perché Messi sembrerebbe pronto a liberarsi a parametro zero già dalla prossima estate, con tutte le big d’Europa pronte a fare follie per un ingaggio che dovrebbe almeno pareggiare quanto attualmente percepito al Barcellona, dove questo guadagna 40 milioni di euro l’anno. Cifre che in Italia solo due squadre sembrano poter sostenere: l’Inter e la Juventus (ma che avendo già Ronaldo in rosa non avrebbe sufficienti risorse per mettere a segno il colpo).

In pole position però ci sono altre società, come il Manchester City (dove tra l’altro ritroverebbe Pep Guardiola) e il PSG. Ma attenzione, perché al momento la percentuale più elevata tende verso un altro club: il Barcellona.

Messi via a parametro zero? No, resterà al Barcellona

Ebbene sì, ad oggi le possibilità che Messi lasci il Barcellona sono meno di quelle per cui alla fine l’argentino decida di restare.

In molti, specialmente in Spagna, ritengono che quanto riferito da Marca sia frutto solamente di supposizioni. C’è poi chi ritiene che la “bomba” lanciata in queste ore non sia altro che una vendetta del quotidiano, il quale si sarebbe sentito offeso dal fatto che il Barcellona abbia snobbato l’evento - organizzato da Marca - per l’assegnazione del premio fair-play al Presidente di Lega Javier Tebas che in passato aveva definito i calciatori blaugrana come dei “simulatori”.

Una notizia, quindi, data solo per scuotere l’ambiente e che non coincide con la realtà dei fatti visto che, come sostenuto dal Mundo Deportivo così come pure da Moises Llorens (giornalista di ESPN molto informato sulle vicende di casa blaugrana), Messi sarebbe in procinto di rinnovare con il Barcellona e firmare il contratto che lo legherà a vita con il club catalano.

Qual è la verità quindi? Le ultime notizie sembrano propendere per la seconda, ossia che alla fine Messi rinnoverà con il Barcellona.

Nelle ore che hanno seguito la pubblicazione di Marca, infatti, non sono arrivate conferme ma solo smentite alla notizia e lo stesso Barcellona starebbe pensando di fare causa al quotidiano.

Personalmente crediamo che qualcosa di vero ci sia, poiché - come in qualunque storia d’amore - anche tra Messi e Barcellona potrebbe esserci qualche momento di rottura. Ma niente che - almeno per il momento - porterà il fuoriclasse argentino a non mantenere la promessa fatta al proprio club e a se stesso, ossia restare in blaugrana fino alla fine della sua carriera calcistica.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Lionel Messi

Argomenti:

Calcio Lionel Messi

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.