Medicina 2019: aumentano i posti per la specializzazione, resta il numero chiuso

La Legge di Bilancio 2019 stanzia le risorse per incrementare il numero di contratti per la formazione specialistica in Medicina.

Medicina 2019: aumentano i posti per la specializzazione, resta il numero chiuso

La Legge di Bilancio 2019, come promesso nei giorni scorsi dal Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti - stanzia le risorse per incrementare le borse a disposizione per le specializzazioni in Medicina.

Per quanto riguarda la facoltà di Medicina - per la quale si era parlato persino di una possibile cancellazione del numero chiuso - invece, non vi è alcuna menzione nella Legge di Bilancio 2019; almeno per il momento, quindi, non dobbiamo attenderci un aumento di posti in vista del prossimo test di ingresso per l’a.a. 2019-2020.

Ma concentriamoci sulle specializzazioni in Medicina, sulle quali invece il Governo ha scelto di intervenire già nel 2019 incrementando il numero dei contratti di formazione. A tal proposito ricordiamo che nelle scorse settimane i sindacati hanno chiesto con insistenza un aumento dei posti a disposizione per le specializzazioni così da far fronte al possibile “svuotamento delle corsie” causato dalla Quota 100, con la quale potranno andare in pensione i medici nati nel periodo che va dal 1954 al 1957. Nel dettaglio, come sottolineato dal sindacato Anaao Assomed, “in un solo anno acquisiranno il diritto al pensionamento medici e dirigenti sanitari di ben quattro scaglioni”.

È anche per far fronte alle uscite non previste, quindi, che il Governo ha deciso di mettere mano alle borse per la specializzazione in medicina finanziando un aumento di 900 posti; ecco quanto stabilito dalla Legge di Bilancio 2019 in merito.

Nuovi fondi per la specializzazione in Medicina: cosa dice la Legge di Bilancio

È l’articolo 41 del testo della Legge di Bilancio ad intervenire sui contratti di formazione specialistica in Medicina. Nel dettaglio, la manovra finanziaria stanzia ulteriori 22,5 milioni di euro per il 2019, più altri 45 milioni per il 2020, 68,4 milioni per il 2021, 91,8 milioni per il 2022 e infine 100 milioni di euro a decorrere dall’anno 2023.

Questi fondi si andranno ad aggiungere all’investimento complessivo già previsto di 708 milioni di euro, comportando così un aumento di 900 contratti di formazione specialistica per medici già a partire dal nuovo anno.

Ovviamente questo è quanto previsto dal testo della Legge di Bilancio 2019 (di seguito l’estratto in cui si parla delle specializzazioni in Medicina) bollinato e appena presentato in Parlamento; la manovra, in queste settimane, sarà oggetto di modifiche da parte delle commissioni incaricate, quindi per avere conferma dell’aumento di posti per le specializzazioni bisognerà attendere l’approvazione definitiva del testo, prevista per la fine dell’anno.

A tal proposito vi consigliamo di continuare a seguirci perché vi terremo aggiornati non appena ci saranno novità in merito. Nel frattempo, ecco cosa dice l’articolo 41 contenuto nel testo della Legge di Bilancio presentato alle Camere.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Test Medicina

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.