Sondaggi e biografia di Maurizio Martina, candidato alle primarie del PD

Maurizio Martina è uno dei tre candidati alle primarie del Partito Democratico per la segreteria di domenica 3 marzo: ecco la biografia e i sondaggi.

Sondaggi e biografia di Maurizio Martina, candidato alle primarie del PD

Dopo aver ricoperto il ruolo ad interim, Maurizio Martina adesso punta a diventare in pianta stabile il prossimo segretario del Partito Democratico. L’ex ministro infatti sarà uno dei tre candidati in lizza insieme a Nicola Zingaretti e Roberto Giachetti alle primarie di domenica 3 marzo.

Sarà dura ma non impossibile per Martina avere la meglio in queste primarie: anche se i sondaggi danno nettamente in testa Zingaretti, se il governatore del Lazio non dovesse ottenere la maggioranza assoluta ci potrebbero essere delle sorprese durante l’Assemblea Nazionale.

La biografia di Maurizio Martina

Uno degli uomini politici in grande ascesa nel Partito Democratico è senza dubbio Maurizio Martina, che dopo essere entrato in punta di piedi nel 2013 tra le fila del governo Letta è ora uno dei big del partito.

Nato il 9 settembre 1978 a Calcinate, paese di poco più di 5.000 anime in provincia di Bergamo, anche sue moglie Mara è originaria del bergamasco con la coppia che ha due figli.

Cresciuto in una famiglia operaia, dopo aver conseguito il titolo superiore di perito agrario si è laureato in Scienze Politiche. Fin da giovanissimo fa parte dei vari movimenti studenteschi, diventando nel 1999 consigliere comunale a Mornico al Serio, altro piccolo paese del bergamasco.

Dopo essere diventato segretario regionale della sinistra giovanile, nel 2004 entra nelle segreteria regionale degli allora Democratici di Sinistra, fino a diventare nel 2007 segretario regionale confermato anche quando nasce il Partito Democratico.

Nel 2010 viene eletto consigliere regionale in Lombardia, ma la vera svolta avviene nel 2013 quando viene nominato sottosegretario alle Politiche Agricole Alimentari e Forestali del governo Letta. Con la nascita del governo Renzi, viene invece promosso a ministro.

Alle elezioni politiche del 4 marzo 2018 viene eletto deputato, diventando anche il segretario reggente del Partito Democratico dopo le dimissioni di Matteo Renzi a seguito della debacle elettorale del partito.

Le primarie 2019 del PD

Lo scorso 22 novembre Maurizio Martina ha ufficializzato la sua presenza alle primarie PD del 3 marzo per eleggere il nuovo segretario. Ai gazebi se la dovrà vedere quindi con Nicola Zingaretti e Roberto Giachetti.

Inizialmente era più corposa la lista degli aspiranti segretario, ma dopo il voto riservato agli iscritti dei circoli, che si è tenuto a gennaio, soltanto i primi tre hanno ottenuto l’accesso alle primarie aperte a tutti che si svolgeranno nei gazebo.

Candidato Percentuale Numero di voti
Nicola Zingaretti 47,38% 88.918
Maurizio Martina 36,10% 67.749
Roberto Giachetti 11,13% 20.887
Francesco Boccia 4,02% 7.537
Maria Saladino 0,70% 1.315
Dario Corallo 0,67% 1.266

In merito al voto del 3 marzo, l’ultimo sondaggio in ordine di tempo è quello realizzato dall’istituto EMG Acqua in data 19 febbraio. L’indagine vedrebbe Zingaretti ben oltre la soglia della maggioranza assoluta.

  • Nicola Zingaretti - 58%
  • Maurizio Martina - 34%
  • Roberto Giachetti - 8%

Per il governatore del Lazio sarà necessario superare la soglia del 50% per avere la certezza di risultare vincitore. Ai gazebo infatti verranno votati i delegati che poi andranno a eleggere il prossimo segretario del PD durante l’Assemblea Nazionale.

Se non dovesse ottenere la maggioranza assoluta, un accordo in sede di Assemblea tra i delegati di Martina e quelli di Giachetti potrebbe infatti beffare Nicola Zingaretti che verrebbe così superato nella votazione decisiva.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Maurizio Martina

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.