Quanto guadagna Maria Elena Boschi? Stipendio e biografia della deputata di Italia Viva

Alessandro Cipolla

12 Aprile 2021 - 16:25

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La biografia, lo stipendio e le dichiarazioni dei redditi di Maria Elena Boschi, deputata di Italia Viva e da sempre uno dei personaggi politici più vicini a Matteo Renzi.

Quanto guadagna Maria Elena Boschi? Stipendio e biografia della deputata di Italia Viva

A quarant’anni compiuti lo scorso gennaio, Maria Elena Boschi rimane sempre uno dei politici più in vista del panorama nostrano. Da quando infatti Matteo Renzi l’ha voluta come ministro nel suo governo, della deputata si è letto e scritto di tutto.

Dopo il passaggio a Italia Viva al momento della scissione dei renziani dal PD, durante la recente crisi di governo culminata con la caduta di Conte e la nascita dell’esecutivo guidato da Draghi, a lungo si è parlato di lei come possibile ministro.

Considerata probabilmente un nome troppo “scomodo” per i nuovi alleati di governo, è rimasta fuori dai quadri dell’esecutivo mantenendo comunque il ruolo di capogruppo alla Camera di Italia Viva.

Vediamo allora la biografia di Maria Elena Boschi, soffermandoci in particolare sullo stipendio percepito in qualità di deputata e sulle dichiarazioni dei redditi presentate da quando è entrata in Parlamento.

La biografia di Maria Elena Boschi

Nome: Maria Elena Boschi

Data di nascita: 24 gennaio 1981

Luogo: Montevarchi (AR)

Famiglia: figlia di Pierluigi, ex consigliere di amministrazione di Banca Etruria

Istruzione: laurea in Giurisprudenza

Lavoro: avvocato

Partito: Italia Viva

Ruolo: deputata, in passato ministro per le Riforme e sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Curiosità: è fidanzata con l’attore Giulio Berruti

Lo stipendio e le dichiarazioni dei redditi

In qualità di deputata, Maria Elena Boschi ha diritto a un’indennità lorda di 11.703 euro. Al netto sono 5.346,54 euro mensili più una diaria di 3.503,11 e un rimborso per spese di mandato pari a 3.690 euro. Ad essi si aggiungono 1.200 euro annui di rimborsi telefonici e da 3.323,70 fino a 3.995,10 euro ogni tre mesi per i trasporti.

Entrata in Parlamento per la prima volta nel 2013 e poi riconfermata alle elezioni del 2018, sempre tra le fila del Partito Democratico, durante il periodo in cui è stata ministro non ha ricevuto un doppio stipendio, ma soltanto quello da deputata in virtù di una riforma voluta dal governo Letta.

Nella sua ultima dichiarazione dei redditi presentata, quella 2020 che si riferisce al 2019 come periodo di imposta, Maria Elena Boschi ha fatto registrare un reddito complessivo pari a 98.471 euro.

Dichiarazione redditi Boschi 2020
La dichiarazione dei redditi 2020 di Maria Elena Boschi

La stessa cifra è stata dichiarata anche nel 2019, nel 2018 e nel 2017. In quella del 2013, che si riferisce al 2012 quando ancora non era parlamentare, il reddito complessivo era invece di 90.031 euro.

Dichiarazione redditi Boschi 2013
La dichiarazione dei redditi 2013 di Maria Elena Boschi

Nella successiva dichiarazione dei redditi del 2014 il reddito complessivo è salito a 107.734 euro, per poi scendere a 101.449 euro in quella del 2015 e infine a 99.071 euro in quella del 2016.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories