Manifestazione a Roma: tensione a Montecitorio, presente CasaPound

Mario D’Angelo

06/04/2021

07/04/2021 - 00:10

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Tensioni a Roma durante una manifestazione contro le norme anti-Covid davanti a Montecitorio.

Manifestazione a Roma: tensione a Montecitorio, presente CasaPound

Alta tensione a Montecitorio. Nella prima giornata dopo il weekend lungo di Pasqua, ristoratori ed altri esercenti commerciali, molti dei quali senza mascherine, si sono dati appuntamento per una manifestazione a Roma, davanti alla Camera contro le chiusure reiterate delle loro attività dalle norme anti Covid. Un poliziotto è stato ferito.

Secondo alcuni testimoni sarebbero rimasti feriti alcuni manifestanti. Sono sette le persone finora fermate per i disordini. Fonti investigative, in precedenza, avevano avvertito sui rischi di strumentalizzazione delle proteste da parte di gruppi estremisti.

Alla manifestazione sono state avvistate le bandiere blu di Italexit, partito dell’ex MS5 Gianluigi Paragone, e diversi esponenti di CasaPound.

I primi momenti della protesta sembravano pacifici, ma c’è stata un’escalation che è sfociata in scontri con la polizia e lanci di fumogeni. Presenti anche esponenti di Casa Pound e seguaci di QAnon, fra cui un sosia dello sciamano Jake Angeli che, insieme ad altri rivoltosi, mesi fa aveva fatto irruzione a Capitol Hill.

Simili tafferugli anche a Milano.

Manifestazione a Roma contro restrizioni Covid

All’inizio, i manifestanti si sono limitati urlare “buffoni” e “libertà, libertà”. Il parlamentare Vittorio Sgarbi ha tenuto un breve comizio contro le restrizioni del Governo. Subito dopo è cominciato il lancio di lacrimogeni e bottiglie, con gli organizzatori che hanno istigato uno sfondamento che, però, è stato impedito dai poliziotti in assetto antisommossa.

Sgarbi ha detto all’Adnkronos di essere l’unico politico ad essere stato invitato perché “il più fermamente contrario alle misure prese dal Governo”.

Nel Casertano, invece è stata bloccata per ore l’autostrada A1, mentre a Bari un sit-in ha bloccato il centro.

Quella di martedì 6 non sarà l’unica giornata di proteste contro le più recenti restrizioni anti Covid. Domani gli ambulanti toscani daranno vita a una manifestazione che partirà dal mercato di Pistoia, dalle 9, e che proseguirà a Firenze dalle 13 al piazzale Metro dell’Osmannoro.

Lamorgese contro attacchi ad agenti

“Esprimo la mia solidarietà e vicinanza al funzionario della Polizia di Stato rimasto ferito durante la manifestazione in Piazza Montecitorio”, dichiara la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese. “In questo momento le proteste sono alimentate dalla situazione estremamente delicata per il Paese ma [...] è inammissibile qualsiasi comportamento violento nei confronti di chi è impegnato a difendere la legalità e la sicurezza”.

Argomenti

# Roma

Iscriviti alla newsletter

Money Stories