Maia Sandu: chi è e quanto guadagna la prima presidente donna della Moldavia

16 novembre 2020 - 12:49 |

Chi è e quanto guadagna Maia Sandu? Biografia, carriera politica e incassi della prima presidente donna della Moldavia.

Maia Sandu: chi è e quanto guadagna la prima presidente donna della Moldavia

Chi è Maia Sandu la nuova presidente della Moldavia? L’ex primo ministro moldavo è riuscita a scalzare il presidente uscente filo russo Igor Dodon, aggiudicandosi il 57% delle preferenze con il 99% dei voti contati, conquistando la presidenza dello Stato.

Maia Sandu è destinata a scrivere un pezzo importante della storia della Moldavia essendo la prima donna a ricoprire il ruolo di presidente della Nazione. Una vittoria quasi sicura quella di Sandu, infatti secondo alcuni sondaggi del 2019 era uno tra i tre politici più fidati della Moldavia. Un dato che trova conferma anche nel sondaggio condotto dal Fondo per l’opinione pubblica, che la vede preceduta solamente dal suo sfidante. Ma vediamo la biografia, la carriera politica e i guadagni di Maia Sandu.

Chi è Maia Sandu: biografia e carriera politica

Maia Sandu nasce nel 1972, in un piccolo villaggio di appena 2.000 abitanti chiamato Risipeni nel distretto di Fălești. Tra il 1989 e il 1994 frequenta l’Accademia degli Studi di Economia della Moldavia (ASEM), nella quale studia management, e completa poi la sua istruzione laureandosi nel 1998 in relazioni internazionali all’Accademia della pubblica Amministrazione (AAP) a Chișinău, infine, nel 2010, ottiene un ulteriore titolo accademico alla John F. Kennedy School of Government presso la Harvard University.

Sempre nel 2010 inizia anche la carriera di Sandu, lavorando come Consigliere del Direttore Esecutivo presso la Banca Mondiale a Washington per due anni. Nel 2012 rientra in Moldavia iniziando la sua carriera politica come ministro della Pubblica Istruzione, carica che manterrà fino al 2015, durante il governo dal Partito Democratico Moldavo (PDM), un movimento filo europeo accusato più volte di corruzione. Nel 2015 fonda la sua lista civica chiamata “În pas cu Maia Sandu” (In cammino con Maia Sandu) che poi diventerà un partito politico chiamato Partito di Azione e Solidarietà, un punto di riferimento europeista e un’alternativa ai partiti filorussi che è riuscita a scalzare il PDM.

Nel 2016, Maia Sandu si candida con una lista civica filo europea, alle elezioni presidenziali in Moldavia raggiungendo il ballottaggio tuttavia non riusci ad accaparrarsi il titolo per pochi punti, tanto che nacque anche il sospetto di brogli. Nel 2019 diventa primo ministro del Paese, ma ricoprirà questo ruolo per soli 5 mesi, il 12 novembre dello stesso anni infatti si è dimessa a seguito di una mozione di sfiducia. Lo scorso 15 novembre si aggiudica le elezioni presidenziali della Moldavia diventando il presidente e la prima donna nella storia dello Stato a ricoprire questo ruolo.

Il programma elettorale di Sandu è molto simile a quello proposto nel 2016, durante le precedenti elezioni presidenziali e prevede un avvicinamento all’Unione europea con l’obiettivo di ottenere i fondi e il sostegno necessario per attuare delle riforme fondamentali per il Paese, uno dei più poveri dell’UE.

Quanto guadagna Maia Sandu?

Ricoprendo diverse cariche politiche è facile ipotizzare che economicamente Maia Sandu non se la passi male. Tuttavia la Moldavia è uno dei Paesi più poveri dell’Unione Europea e quindi anche lo stipendio del presidente risulta essere davvero esiguo se paragonato a quello del nostro Paese.

Adesso Maia Sandu, come presidente della Moldavia, potrà contare su uno stipendio annuale di 9.200 dollari, ossia quasi 8.000 euro (circa 650 euro mensili). Una cifra molto bassa che però supera di gran lunga lo stipendio minimo dello Stato, fissato con una legge del 2018 a 2610 Lei moldavi, ossia poco più di 130 euro. Nel periodo in cui ricopriva il ruolo di Primo ministro moldavo invece lo stipendio annuale di Sandu oscillava intorno ai 6.500 dollari, ossia 5.500 euro all’anno.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories