LCOP: come investire sul rame tramite ETF su Borsa Italiana

icon calendar icon person
LCOP: come investire sul rame tramite ETF su Borsa Italiana

Etf daily leveraged copper è un ETF, quotato su Borsa Italiana, che permette di investire sul rame garantendo la copertura del cambio con il dollaro. Ecco come investire.

Investire nelle materie prime è di per sé cosa complicata, poiché dobbiamo possedere buone conoscenze per la gestione dei futures, le scadenze tecniche ed eventuali roll-over senza poi dimenticare il cambio dato che sono tutti espressi in dollaro USA.
Investire sul Rame è ancora più complicato, basti pensare che ogni punto di variazione corrisponde a 250$ contro i 100$ dell’oro.

Di conseguenza, se non disponiamo di ingenti capitali e non abbiamo questa propensione al rischio possiamo tranquillamente operare sul rame attraverso l’uso di ETF che ci permettono di investire importi minori, evitare tutti i problemi inerenti alla compravendita e gestione dei futures e volendo anche la gestione valutaria.

Quotato su Borsa Italiana abbiamo un ETF con ottima correlazione nei confronti del rame, che offre anche la copertura dal cambio ed è l’Etf daily leveraged copper (LCOP).

Questo prodotto è un ottimo tracker della materia prima ed offre una discreta liquidità che, oltre i singoli operatori, come in tutti gli ETF è garantita dal market maker che generalmente espone quantità per un controvalore di circa 100.000 euro con un margine tra denaro e lettera di circa 0,50 punti percentuali.

Questo sistema dà la possibilità di operare su questo tipo particolare di mercati a tutti quegli investitori che non possono o non vogliono intervenire direttamente sulla materia prima.

LCOP: analisi tecnica
Come tutte le materie prime anche il rame sta vivendo una fase calante che sembra però essersi stoppata alla fine di agosto.

Nell’ultimo mese, il rame è riuscito a mantenersi su un supporto e ha iniziato a dare i primi segni, non dico positivi, ma di stabilizzazione.

LCOP si trova praticamente a ridosso di un’importante resistenza in area 5,52 che se superata potrebbe permettere all’ETF di spingersi anche fino al primo target price in area 5,89.

Se questa resistenza non dovesse essere bucata potremmo attenderci un ritraccio anche fino al supporto più importante di 4,75 che tecnicamente potrebbe rappresentare delle occasioni d’acquisto a patto che poi questo livello non venga superato.

La view sulle materie prime anche se rimane cauta è meno pessimista delle altre volte e sembra, almeno dal punto di vista tecnico, che qualcosa sia cambiato e stia per cambiare in meglio.

Questo articolo è pubblicato a titolo puramente informativo e non intende fornire nessun consiglio d’investimento. Leggi il disclaimer completo.

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Chiudi [X]