La Juventus in perdita di 210 mln vede rosso anche nel 2022

Violetta Silvestri

18 Settembre 2021 - 15:54

condividi

La Juventus ha chiuso l’esercizio fiscale 2020-2021 in profondo rosso. La perdita è di oltre 200 milioni di euro e per il 2022 il club torinese vede ancora rosso. I dettagli.

La Juventus in perdita di 210 mln vede rosso anche nel 2022

La Juventus si colora di rosso con i conti dell’esercizio fiscale 2020-2021.

Sul club di casa Agnelli si è abbattuta la pandemia e non solo, facendo registrare una perdita di 210 milioni di euro.

I minori ricavi causati da Covid e proventi più bassi dalla gestione dei diritti dei calciatori hanno fatto sprofondare le finanze della signora del calcio italiano.

I dettagli dei conti della Juventus e prossime aspettative.

Juventus in perdita: i dettagli dei conti 2020-2021

Risultati finanziari amari per la Juventus, che ha archiviato l’esercizio 2020-2021 in rosso.

Nello specifico, la nota ufficiale ha reso comunicato che “Il Consiglio di Amministrazione ha approvato il bilancio consolidato per l’esercizio chiuso al 30 giugno 2021, che
evidenzia una perdita di € 209,9 milioni.”

L’esercizio precedente aveva evidenziato una perdita di € 89,7 milioni.

Nel dettaglio, l’aumento della perdita dell’esercizio è stata spinta da:

  • minori ricavi per € 92,7 milioni;
  • minori ricavi da gare e da vendite di prodotti, licenze e altri
  • per € 47,9 milioni complessivi;
  • minori proventi da gestione diritti da calciatori per € 128,8 milioni

In crescita sono stati i proventi per diritti radiotelevisivi pari a € 68,9 milioni, di cui € 63 milioni legati al maggior numero di partite disputate nel periodo in esame.

La società ha comunicato costi operativi in rialzo di € 35,2 milioni e, sempre al 30 giugno 2021, un indebitamento finanziario netto pari a € 389,2 milioni.

La Juventus ha quindi reso noto che “il patrimonio netto del Gruppo al 30 giugno 2021 è pari a € 28,4 milioni; la variazione rispetto al saldo di € 239,2 milioni del 30 giugno 2020 deriva quasi totalmente dal risultato di periodo (€ -209,9 milioni).”

Aumento di capitale da 400 mln di euro per la Juve

La Juventus ha convocato l’assemblea straordinaria il 29 ottobre, con l’obiettivo di andare avanti con l’aumento di capitale da 400 milioni.

Sarebbe il secondo in un biennio, considerando quello da 300 milioni di euro a gennaio 2020.

Lo sviluppo della pandemia, con tutte le conseguenze che essa può comportare anche a livello di business, continua a essere attentamente monitorata.

A tal proposito, la società sportiva ha messo in chiaro che:

Allo stato attuale l’esercizio 2021/2022...è previsto in significativa perdita. Si segnala altresì che, nel presupposto di sostanziale normalizzazione del contesto economico generale a partire dal secondo semestre 2022, e per effetto delle azioni di razionalizzazione costi e di recupero ricavi impostate nell’esercizio appena concluso e aventi efficacia nel medio periodo, l’andamento economico del Gruppo è atteso in sensibile miglioramento dall’esercizio 2022/2023.

I conti, quindi, restano in rosso per la Juventus.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.