Italia: disoccupazione stabile, occupazione record, ma occhio ai giovani

Cristiana Gagliarducci

09/01/2020

09/01/2020 - 11:49

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Disoccupazione Italia: i dati dell’Istat hanno dipinto lo stato di salute attuale del nostro mercato del lavoro

Italia: disoccupazione stabile, occupazione record, ma occhio ai giovani

Italia: il tasso di disoccupazione è rimasto sostanzialmente stabile a novembre scorso, stando a quanto emerso dall’odierna rilevazione dell’Istat.

Il dato, come si può osservare sul nostro Calendario Economico, non si è mosso dal precedente 9,7% e si è confrontato positivamente con le previsioni degli analisti, che avevano stimato una salita al 9,8%.

L’odierno report Istat, comunque, ha fornito informazioni non soltanto sulla disoccupazione, ma su tutti gli aspetti e le caratteristiche del mercato del lavoro italiano.

Disoccupazione Italia: attenzione ai giovani

Nonostante la rilevazione odierna abbia rivisto positivamente le attese del mercato, le persone in cerca di lavoro sono comunque aumentate di mezzo punto percentuale (+12.000) nel periodo di riferimento.

L’incremento per gli uomini è risultato dell’1,2%, mentre nella componente femminile è emersa una leggera flessione dello 0,2%.

Allo stesso tempo, il numero di giovani disoccupati (under 35) è aumentato, mentre quello dei 35-49 enni è sceso e quello degli over 50 è rimasto stabile.

Come sta il nostro mercato del lavoro

Se il tasso di disoccupazione è rimasto stabile, quello di occupazione è salito al 59,4%, sui massimi mai registrati dall’inizio delle serie storiche del 1977. Nel mese di novembre hanno trovato lavoro altre 35 mila donne mentre il trend della componente maschile è rimasto stabile. A crescere sono stati soprattutto gli occupati tra i 25 e i 34 anni.

Su base trimestrale (periodo settembre-novembre) poi l’occupazione è cresciuta dello 0,1%, mentre nell’anno la variazione è stata dell’1,2%.

Il tasso di inattività, poi, è sceso al 34% a novembre, con un calo complessivo di 72 mila persone. Nel trimestre e nell’anno le variazioni di unità sono state rispettivamente del -0,4% e del -1,5%.

Sempre nel trimestre, infine, le persone in cerca di lavoro sono aumentate (+7.000 unità) mentre su base annua la disoccupazione è scesa di 194.000 unità.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories