“In Italia 200mila contagi al giorno e picco entro fine gennaio”: la previsione su Omicron

Stefano Rizzuti

4 Gennaio 2022 - 10:57

condividi

Massimo Galli ipotizza che in Italia si possa arrivare a 200mila contagi al giorno molto presto a causa della variante Omicron. Ma quando verrà raggiunto il picco dei nuovi casi?

“In Italia 200mila contagi al giorno e picco entro fine gennaio”: la previsione su Omicron

L’aumento dei casi di Covid-19 in Italia prosegue e presto si potrebbe arrivare fino a 200mila contagi al giorno, secondo la previsione di Massimo Galli. L’ex direttore del reparto di Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano parla a Timeline, su Sky Tg24, ed evidenzia i rischi legati alla variante Omicron.

Mi auguro che ci si fermi prima, ma è possibile” che si raggiungano i 200mila nuovi casi al giorno, sottolinea Galli. Il picco di contagi da Omicron in Italia, spiegano altri esperti, potrebbe essere raggiunto tra pochi giorni o, al massimo, entro la fine di gennaio. Vediamo cosa dicono queste previsioni su contagi e curva epidemiologica.

La previsione di Galli: 200mila casi al giorno

Galli si augura che si arrivi al picco dei contagi da Omicron in Italia entro la fine del mese di gennaio, ma per il momento si aspetta ancora una crescita dei contagi per diversi giorni, tanto da ipotizzare di arrivare ai 200mila contagi quotidiani. Serve prudenza, quindi, secondo l’infettivologo.

La diffusione di Omicron e la pressione sugli ospedali

Roberto Battiston, coordinatore dell’Osservatorio dei dati epidemiologici dell’Università di Trento in collaborazione con Agenas, spiega che a suo avviso la variante Omicron potrebbe aver raggiunto già l’80% di diffusione. In più circola molto anche la variante Delta, “che in questo momento sta assediando soprattutto i non vaccinati e spesso li manda in ospedale e in terapia intensiva”.

Per quanto riguarda la pressione sugli ospedali, Battiston spiega che in questo momento la circolazione di entrambe le varianti farà aumentare i casi di ricoveri in assoluto e a gennaio il sistema sanitario potrebbe essere “sotto stress”.

Battiston fa anche alcune stime sulla circolazione delle varianti: considerando la diffusione di Delta, il cui picco settimanale era stimato per 30mila casi circa a Natale, si può ipotizzare che Omicron rappresenti già più del 50% dei casi nelle 107 province italiane.

Il picco dei contagi da Omicron tra 5-10 giorni

Un’altra previsione, relativa al picco dei contagi dovuti alla variante Omicron, è quella di Giovanni Sebastiani, dell’Istituto per le Applicazioni del calcolo del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr). A suo avviso il picco potrebbe arrivare tra 5-10 giorni, considerando i dati emersi dalla lieve frenata della curva dei positivi ai tamponi molecolari degli ultimi quattro giorni.

Questo valore dovrà essere confermato con i dati dei prossimi giorni, quando il numero dei tamponi dovrebbe risalire. E bisognerà, poi, valutare l’impatto di due fenomeni: da una parte la riapertura della scuola e dall’altra l’effetto dello shopping per i saldi.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

# Italia

Iscriviti a Money.it