Israele, via alla quarta dose del vaccino: sarà così anche in Italia

Alessandro Cipolla

22/12/2021

22/12/2021 - 09:05

condividi

In Israele gli over 60, gli immunodepressi e il personale medico presto riceveranno la quarta dose del vaccino anti-Covid: anche in Italia potremmo doverci vaccinare ogni sei mesi.

Israele, via alla quarta dose del vaccino: sarà così anche in Italia

Israele sarà il primo Paese al mondo a somministrare la quarta dose del vaccino anti-Covid. La notizia era nell’aria da tempo ma adesso il primo ministro Naftali Bennett ha sciolto ogni dubbio.

I cittadini di Israele sono stati i primi al mondo a ricevere la terza dose del vaccino - ha annunciato Bennet al termine di una riunione con il suo staff - continuiamo ad aprire la strada anche con la quarta dose”.

Come ha spiegato successivamente il ministro della Salute, in questa prima fase potranno ricevere la quarta dose, almeno a distanza di quattro mesi dalla terza, tutti i cittadini israeliani over 60, gli immunodepressi e il personale medico.

Dopo il picco di 10.000 casi Covid in un solo giorno toccato a metà settembre, la curva epidemiologica in Israele è migliorata di molto nelle ultime settimane ma, con la comparsa della variante Omicron, i contagi sono tornati a salire.

Il Governo israeliano dopo aver chiuso i confini e vietato i viaggi in diversi Paesi tra cui anche l’Italia, ha deciso di accelerare con con la somministrazione della quarta dose che inizierà nei prossimi giorni.

Quarta dose: dopo Israele anche in Italia?

Da quando è iniziata questa campagna vaccinale senza precedenti nella storia recente, Ie decisioni che sono state prese in Israele sono state poi puntualmente replicate anche in tutti i Paesi occidentali.

Così è stato con la terza dose, a Gerusalemme hanno iniziato a luglio e noi a settembre, con tutto che farebbe presagire che in Italia si seguirà la strada tracciata da Bennet anche per quanto riguarda la quarta.

Del resto l’Unione Europea lo scorso maggio ha stretto un accordo con Pfizer per l’acquisto di 1,8 miliardi di dosi nel biennio 2022-2023, con il nostro Governo che nell’ultima legge di Bilancio ha stanziato fondi per i vaccini sufficienti per una terza e quarta dose nel Paese.

Di recente anche diversi esperti hanno spiegato che in Italia sarà necessario fare una quarta dose del vaccino già nel 2022, ma anche una eventuale quinta dopo sei mesi, specie adesso che la variante Omicron sta facendo aumentare i contagi nel Vecchio Continente.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

# Italia

Iscriviti a Money.it