Instagram: come avere il Comic Sans (e i nuovi font) nelle storie

Arriva il Comic Sans su Instagram e le altre nuove scritte: ecco come avere i font aggiuntivi all’interno delle storie.

Instagram: come avere il Comic Sans (e i nuovi font) nelle storie

Su Instagram sono apparse nuove scritte, ma non per tutti: l’ultimo aggiornamento in fase di rollout ha portato tante novità per gli utenti del popolare social network tra cui il font Comic Sans (uno dei più amati e odiati, per chi di grafica se ne intende).

In tanti però non lo avranno notato o non lo avranno ancora visto apparire e si chiedono: come avere il Comic Sans e tutte le altre scritte sulle storie di Instagram? In realtà la procedura è abbastanza elementare ma l’importanza del font va al di là dei gusti personali e porta le storie di Instagram a essere ancora più inclusive.

Vi avevamo già spiegato come avere nuovi font e scritte alternative su Instagram ma la novità ora consente di modificare ancora di più le scritte anche senza i popolari trucchi alternativi. Ecco come.

Comic Sans e nuove scritte sulle Instagram Stories: come averle

Dopo gli Instagram Reels, sono arrivati anche i font alternativi: l’ultimo aggiornamento per iOS e Android ha portato infatti alcune modifiche all’interno dell’editor delle storie, tra cui spiccano le nuove scritte che vanno ad allargare le opzioni relative alle canoniche 4 presenti in precedenza.

Come averle? Basta entrare nell’app, aprire l’editor delle storie e fare riferimento all’icona per inserire le scritte in alto a destra. All’interno di questa sezione troviamo ora nuovi font, che ora salgono a nove, tra cui il Comic Sans (è il sesto scorrendo i caratteri disponibili da sinistra verso destra). Le scritte possono essere modificate cliccando sull’icona della lettera “a” in alto, raddoppiando di fatto le possibilità.

La possibilità di utilizzare un font tanto amato nelle storie non è affatto scontata: si tratta di una tipologia di carattere molto particolare, una delle scritte principali e adatte alle persone dislessiche (grazie alla sue particolari forme in grado di non generare problemi cognitivi a chi legge).

L’origine del font è datata 1994 ad opera del tipografo Microsoft Vincent Connare che ha ideato il carattere traendo ispirazione da quello dei fumetti, universalmente capaci di essere letti da tutti con estrema facilità proprio grazie alla sua particolare forma. Ora questa possibilità è disponibile anche su Instagram e gli utenti con questo tipo di problema potranno far fronte a questo utilizzando l’app in modo più semplice e immediato.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories