In Italia i mutui più cari d’Europa

A maggio il tasso medio è stato del 3,07%. Nel resto della UE la media è il 2,17%

Chi voglia acquistare in Italia una casa con un mutuo, deve pagare di più che nel resto d’Europa. E’ quanto emerge da un’indagine condotta dalla Confartigianato che sottolinea come sul mercato immobiliare sia gravoso il peso del fisco: dal 2011 al 2013, nel passaggio da Ici a Imu, le tasse sulla casa sono aumentate del 107,2%, e con l’introduzione della Tasi (nuova tassa sui servizi indivisibili) le cose potrebbero solo peggiorare. L’applicazione del nuovo tributo ad aliquota base farebbe crescere il prelievo fiscale del 12%, mentre se venisse applicata l’aliquota del 2,5 per mille, la tassazione sull’abitazione principale aumenterebbe addirittura del 60% rispetto al 2013.

A maggio 2014 il tasso medio d’interesse sui prestiti per acquisto di abitazioni era del 30,7%, cioè 36 punti base in più rispetto al 2,71% dell’Eurozona.
Un esempio: in Sardegna il tasso medio di interesse su questi prestiti arriva al 4,12%.

Segnali di grande difficoltà giungono anche dalla diminuzione dello stock di mutui per acquisto di abitazioni concessi alle famiglie: a maggio 2014 l’ammontare complessivo è pari a 360,1 miliardi inflessione dell’1,1%, rispetto al 2013. Il calo maggiore si registra in Abruzzo (-4%), Basilicata (-3,4%), Molise 8-3,4%), mentre mostra un aumento il Trentino Alto Adige, seguito da Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Piemonte e Toscana.

Il rapporto di Confartigianato evidenzia, che sul totale dei prestiti alle famiglie per acquisto prima abitazione, l’80,7% si concentra nel Centro-Nord e il restante 19,3% nel Mezzogiorno.

Legate ai mutui alle famiglie, sono le imprese nel settore delle costruzioni: tra aprile 2013 e aprile 2014 lo stock di credito è calato del 10,8% rispetto alla flessione del 6,7% registrata dal totale delle imprese.

La crisi economica blocca il mercato immobiliare, è necessario trovare misure che incentivino la ristrutturazione e la manutenzione del patrimonio immobiliare pubblico e privato.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Argomenti:

Italia Mutuo

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.