Sembra che Hyundai stia pensando seriamente di terminare le vendite della sua Kona Electric nel mercato sud coreano a seguito di due recenti richiami che hanno interessato un grosso numero di unità del famoso modello elettrico.

Questa decisione, qualora dovesse essere realmente presa dalla casa automobilistica sud coreana, non dovrebbe sortire alcun effetto per quanto riguarda le vendite del popolare modello elettrico in Europa.

Hyundai Kona EV: stop alla vendita in Corea del Sud?

A ottobre, Hyundai ha richiamato più di 25.000 unità di Kona completamente elettrici nella sola Corea del Sud a causa di problemi alla batteria. Vi abbiamo parlato nelle scorse settimane di unità del modello che avrebbero anche preso a fuoco.

Recentemente, il produttore ha anche dovuto richiamare più di 50.000 esemplari della Kona Electric e del modello Nexo a celle a combustibile alle officine del proprio paese a causa di sistemi di frenatura elettronica difettosi.

I coreani ci starebbero pensando seriamente

Questi problemi avrebbero convinto Hyundai a dire stop alle vendite di Kona EV nel suo paese. Al momento il gruppo coreano non conferma né smentisce la notizia ma si limita a dire di stare valutando diverse opzioni in attesa del lancio della prima auto elettrica sulla nuova piattaforma e-GMP: la Ioniq 5.

La vettura continuerà in ogni caso ad essere venduta in Europa

Ricordiamo che Ioniq 5 avrà due opzioni di batteria da 58 e 73 kWh. Alla presentazione all’inizio di dicembre, Hyundai non ha specificato la gamma di capacità della batteria possibile con l’E-GMP, anche quando richiesto.

Vedremo dunque cosa accadrà a Hyundai Kona EV in Corea del Sud e se davvero la casa automobilistica coreana deciderà di dire stop definitivamente alla vendita della sua vettura elettrica dopo i numerosi problemi che si sono verificati negli scorsi mesi.