Huawei sta lavorando su un’auto a guida autonoma

Fonti interne al colosso cinese rivelano una collaborazione con Audi e GAC per l’ideazione di veicoli a guida autonoma

Huawei sta lavorando su un'auto a guida autonoma

Huawei sta lavorando su un’auto a guida autonoma. Lo assicura un dirigente del colosso cinese, che al Financial Times ha annunciato il ruolo chiave della compagnia per la realizzazione di una nuova vettura dai tratti rivoluzionari, che potrebbe essere già pronta nel 2021.

Secondo quanto riferito, Huawei starebbe sviluppando un veicolo a guida autonoma in collaborazione con varie case automobilistiche, come parte di un più ampio piano d’espansione dell’intelligenza artificiale.

Il gigante tech cinese sta fornendo software AI a diversi grossi marchi automobilistici, tra cui Volkswagen e la joint venture Toyota-GAC.

Secondo quanto riportato dal quotidiano, ci sarebbero altre due aziende cinesi al momento a collaborare sul progetto con Huawei: Beijing New Energy Automobile e Changan Automobile.

Huawei sta lavorando su un’auto a guida autonoma

Dang Wenshuan, capo architetto di Huawei, ha dichiarato che l’azienda e i suoi partner stanno lavorando alla costruzione di un’auto che potrebbe essere pronta già nel 2021, e disponibile in Europa e in Cina.

Gli standard di settore per i veicoli a guida autonoma identificano i livelli di autonomia che un’automobile è in grado di raggiungere. Per Huawei, si tratterebbe del Livello 4, che è il secondo standard più alto.

Secondo il Financial Times è già stato mostrato un video di un veicolo Audi interamente governato tramite intelligenza artificiale presso la sede della società a Shanghai. Nell’auto era presente anche un autista, ma volante e comandi non sono stati mai toccati.

La compagnia sta al momento affrontando le enormi pressioni in arrivo da Washington, nell’ambito della sempre più aspra guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti.

L’amministrazione Trump ha recentemente aggiunto la società a una lista nera in ottica commerciale, che ha portato diversi fornitori a prenderne le distanze.

Mercoledì scorso, Huawei ha annullato il lancio del suo nuovo laptop Matebook, a causa dell’impossibilità di comunicare proficuamente con i fornitori USA.

Resta, da parte statunitense, il timore che la compagnia di Jack Ma possa portare avanti attività di spionaggio, accusa che l’azienda continua a negare con forza. Un dirigente ha recentemente dichiarato ai legislatori britannici che la società è «indipendente», e che non condividerà mai nessun tipo di dato con il governo di Pechino.

Iscriviti alla newsletter Motori per ricevere le news su Huawei

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.