Guerra commerciale: accordo arriverà sabato sera?

Guerra commerciale: le ultime notizie parlano di un accordo in dirittura d’arrivo

Guerra commerciale: accordo arriverà sabato sera?

Grandi novità sul fronte guerra commerciale: stando alle ultime notizie di stampa estera, l’accordo tra gli USA e la Cina verrà annunciato prima del previsto.

Domenica 15 dicembre sarà una giornata campale durante la quale potrebbero scattare i nuovi dazi di Donald Trump contro Pechino.

L’evento, però, potrebbe essere preceduto dalla notizia che i mercati finanziari stanno aspettando, quella relativa il raggiungimento di un accordo di base (la nota fase 1) in grado di spianare la strada alla definitiva risoluzione della guerra commerciale.

Guerra commerciale, sabato l’accordo? Le ultime notizie

Come anticipato, se non saranno compiuti progressi di nota, domenica prossima Donald Trump premerà sul pedale dell’acceleratore e aprirà le porte a una nuova ondata di dazi contro la Cina (+15% di tariffe addizionali su $160 miliardi di beni asiatici).

Eppure, per i più ottimisti, le tariffe potrebbero essere rimandate nel tentativo di favorire i colloqui tra le due grandi potenze mondiali e, soprattutto, nel tentativo di trovare un’intesa entro la fine dell’anno.

Secondo altri, invece, le notizie più importanti sul fronte guerra commerciale verranno annunciate nella serata di sabato.

Di questo avviso Kenny Polcari, senior market strategist di Slatestone Wealth, convinto che USA e Cina comunicheranno di aver raggiunto il tanto atteso accordo commerciale proprio in quelle ore.

“Usciranno e diranno: abbiamo un accordo e stiamo lavorando per ottimizzarlo e perfezionarlo. E per mostrare la nostra buona fede non imporremo queste tariffe.”

Uno scenario, questo, che potrebbe permettere ai mercati di imboccare prepotentemente la via del rialzo, secondo le previsioni dell’esperto.

Il raggiungimento dell’agognato accordo commerciale aprirà le porte a una nuova ondata di ottimismo, soprattutto alla luce delle recenti dichiarazioni di Trump, intenzionato a rimandare il tutto al post-elezioni USA 2020.

La firma della Fase 1, insomma, potrebbe rappresentare un primo passo verso la risoluzione di un conflitto che ha a lungo tenuto con il fiato sospeso. Al momento, però, le voci e le previsioni sull’annuncio di sabato sera non sono state né confermate né smentite, per cui la guerra commerciale sarà di nuovo la protagonista indiscussa da qui a domenica.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Guerra commerciale

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories