Green pass europeo in vigore fino a giugno 2023: proroga della durata in arrivo

Alessandro Cipolla

3 Febbraio 2022 - 08:30

condividi

Stando a una indiscrezione de El Pais, a Bruxelles sarebbero pronti a far restare in vigore il green pass europeo fino al 30 giugno 2023, allungando così la durata del certificato digitale di un anno.

Green pass europeo in vigore fino a giugno 2023: proroga della durata in arrivo

In Europa il green pass potrebbe restare in vigore fino a giugno 2023. Questa è l’indiscrezione rivelata dal quotidiano spagnolo El Pais, anche se l’ipotesi circola da diverso tempo negli ambienti comunitari.

Al momento l’atto delegato che ha introdotto il certificato digitale all’interno dei paesi dell’Unione Europea scade il 30 giugno 2022, ma a Bruxelles sarebbero pronti ad allungare la durata del green pass di un anno.

Stando alle fonti UE riportate da El Pais, del green pass “con l’attuale sviluppo della pandemia potremmo aver bisogno di farne uso per almeno un altro anno”, con la proposta della proroga che potrebbe essere ufficializzata già nei prossimi giorni.

La Commissione Europea ha tempo fino al 31 marzo per presentare un provvedimento che deve essere accompagnato da un rapporto scientifico a sostegno della proroga. Prima dell’attuale scadenza del 30 giugno 2022 deve arrivare poi il via libera legislativo.

Cambia la durata del green pass europeo?

All’interno dell’Unione Europea l’essere in possesso del certificato digitale garantisce la libertà di spostamento tra i vari Stati membri. Chi però non farà il booster vedrà il proprio green pass scadere dopo nove mesi.

Come riporta Europa Today, la probabile decisione da parte di Bruxelles di prorogare di un anno la durata del green pass comunitario non riguarderà “l’uso del certificato all’interno degli Stati, che compete ai governi nazionali, ma l’utilizzo negli spostamenti tra Paesi membri”.

Per quanto riguarda il green pass di casa nostra, nel nuovo decreto redatto dal Consiglio dei Ministri la durata del certificato verde è diventata senza scadenza per chi ha fatto tre dosi oppure due ma è guarito dal Covid.

Nei giorni scorsi il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ha aperto alla fine dello stato d’emergenza in Italia il prossimo 31 marzo, ma sul tema green pass l’esponente pentastellato non si è voluto sbottonare trincerandosi dietro un “lo si deciderà in base all’andamento del virus”.

Se il certificato digitale in Europa appare destinato a essere prorogato fino al 30 giugno 2023, in Italia il nostro green pass potrebbe restare in vigore anche in caso di una fine dello stato di emergenza.

Argomenti

Iscriviti a Money.it